scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/02/2021

Vanno annullate le gravi diseguaglianze tra le due Italie

Gazzetta del Sud

Webinar del Lions Club Messina Ionio
Espertia confronto per trovare le soluzioni in grado di rilanciare il Sud Tra gli intervenuti i professori Busetta, Francesca Moraci, Limosani, Grasso e il prorettore Moschella
" Le diseguaglianze territoriali minano lo sviluppo dell' It alia", questo l' argomento del convegno promosso dal Lions club Messina Ionio, presieduto da Maria Francesca Scilio. L' argomentoè stato analizzato, in un webinar, da alcuni esperti che ne hanno disegnato un quadroa dir poco sconcertante. Basti pensare che negli ultimi 18 anni, in base al criterio dei" costi storici", sono stati sottratti al Mezzogiorno oltre 400 miliardi di euro. Dopoi saluti del prof. Giovanni Moschella, prorettore vicario dell' Università di Messina, del presidente del Leo Club, Alessandro Giuffridae della presidente del Lions Club Messina Ionio, Maria Francesca Scilio, che ha introdottol' argomento,è intervenuto il giornalista de" Il Mattino"e saggista, Marco Esposito, il quale sostiene che «l' Italiaè divisa nettamente in due,e il Meridione viene erroneamente considerato un territorioa traino.È necessario adesso chei finanziamenti del Recovery Fund vengano investiti nel Mezzogiorno, così comed' altrondeè stato previsto dall' Unione europea». Per il prof. Pietro Busetta, ordinario di Statistica economica, «la colpa dell' affossamento del Sudè della classe dirigente edè questo il momento di chiedere al nuovo Governoa gran voce un' eguaglianza di diritti Nord-Sud». La soluzione per Busettac' è, bisognerebbe puntare sulle piattaforme logistiche che creerebbero un grosso indotto lavorativoa ridosso dei porti, sulle zone economiche specialie sul rafforzamento del turismo. Il prof. Michele Limosani ha posto come esempio la città di Messina, facendo notare, grazie ad alcune proiezioni, quanto grande sia il gap sui livelli di Pil, di occupazionee di ricchezza rispetto alle città del Nord. Per Limosani la soluzioneè aumentare le opportunità di lavoro, far emergerel' economia sommersa, migliorare la qualità el' organizzazione dei servizi pubblici locali, riqualificare la periferia urbana, creare connessioni tra la cittàe gli altri centri metropolitani. La prof. Francesca Moraci, ordinaria di pianificazionee progettazione urbanistica dell' Università di Reggio Calabriae consigliera di amministrazione di Fs, sostiene che bisognerebbe puntare sulle riforme della pubblica amministrazione, del fiscoe del codice degli appalti.E per assicurare chei finanziamenti vengano redistribuiti anche al Sud, sarebbe opportuno avere la figura di un garante. Infine, il prof. Filippo Grasso, docente dell' Università di Messina, ha evidenziato la mancata occasione offerta dalla crisi pandemica di una programmazione stabilee strutturata del sistema turistico. A trarre le conclusioni dell' incont ro, moderato da Rosario Terranova,è stata la governatrice del distretto Lions Yb, Mirella Sciammetta, la quale ha rinnovatol' impegno del club service, nel dar vocea queste problematichee offrire soluzioni conc rete. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Maria Francesca Scilio Presidente del Lions Club Messina Ionio