scarica l'app
MENU
Chiudi
13/08/2020

VALDOBBIADENE Comportamento poco collaborativo, co…

Il Gazzettino

IL COMUNE DECIDE DI INTERROMPERE IL CONTRATTO E CACCIA L'EDILTECNICA MA SLITTANO ANCHE I LAVORI
VALDOBBIADENE
Comportamento poco collaborativo, contestazioni e mancato rispetto del cronoprogramma dei lavori. La giunta Fregonese ha deciso di interrompere unilateralmente il contratto con la ditta napoletana a cui aveva appaltato, un anno fa a seguito di procedura di gara, i lavori di demolizione e di ricostruzione della palestra dalla scuola media Reatto. Un intervento da un milione e 650mila euro, di cui un milione stanziato nel 2017 dal Ministero dell'istruzione, che lo scorso 6 novembre era stato affidato alla ditta Ediltecnica e che avrebbe dovuto concludersi entro il 31 agosto, cioè entro 300 giorni. Ma a fine mese non ci sarà alcuna palestra che, con l'avvio del nuovo anno scolastico, la scuola sperava di avere a disposizione.
ALTRA GARA D'APPALTO
Il proseguo dei lavori ora verrà affidato all'impresa arrivata seconda nella gara d'appalto e il termine dell'intervento slitta così in avanti. Al momento il cantiere è fermo. Sul finire del 2019 la vecchia palestra della scuola media, usata anche da varie associazioni sportive, è stata demolita, quindi sono partiti i lavori relativi alle opere sotto terra là dove sorgerà il nuovo edificio, leggermente più grande di quello abbattuto e a prova di sisma. Nei mesi scorsi, come relaziona il direttore dei lavori, il cantiere è andato avanti a rilento per poi sospendere ogni tipo di lavoro il 20 marzo per l'emergenza coronavirus, rilevando un comportamento poco collaborativo, estremamente critico e contrario a buona fede, circostanze che hanno reso estremamente difficoltoso lo svolgimento dei lavori. Dettagliata la relazione dei vari sopralluoghi nel cantiere e delle rilevazioni fatte all'impresa, dalla rimozione della gru allo scarso impiego delle mascherine. Da qui la decisione del recesso del contratto, già esecutivo.
IL CONTENZIOSO
Ora il Comune si è attivato con la ditta arrivata seconda per il subentro dei lavori. Nel frattempo, però, la Ediltecnica ha depositato un ricorso in tribunale per consulenza tecnica preventiva, aprendosi così anche un iter legale. Oltre al contenzioso, il Comune deve fare i conti con il ritardo del cantiere, con palestra che sarà pronta solo in primavera. Un disagio non indifferente per le attività scolastiche e di svariate associazioni, anche se rimane sempre disponibile la palestra in tensostruttura allestita nei vicini impianti sportivi. Per l'amministrazione Fregonese si ripete quanto accaduto nel 2019 per il cantiere della scuola elementare Codello di San Pietro di Barbozza: sempre per inadempienze, aveva sollevato la ditta a cui aveva affidato l'intervento. (c.b.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA