scarica l'app
MENU
Chiudi
16/06/2020

Val Canzoi: chiosco di Orsera aperto in luglio

Il Gazzettino

IL COMUNE BRUCIA LE TAPPE: PREPARA IL BANDO DI GESTIONE E ACCELERA I LAVORI PER OFFRIRE UN PUNTO DI APPOGGIO AI TURISTI
CESIOMAGGIORE
La stagione ad Orsera partirà all'inizio di luglio. È questo l'obiettivo del comune di Cesiomaggiore che da una parte sta ultimando i lavori necessari per far sì che Orsera possa offrire un pasto caldo agli avventori della valle e, dall'altra perfeziona il bando di gestione.
IL CANTIERE
La maggior parte della struttura di Orsera è inagibile. Due le opzioni che l'amministrazione aveva sul piatto: chiudere Orsera fino a quando non si trovano le risorse necessarie (circa 1 milione e 200mila euro) per la sua riqualificazione oppure pensare ad una soluzione alternativa. La giunta Zanella non ha avuto dubbi, la valle deve avere un presidio. Ecco quindi che è stato aperto il cantiere che ha portato alla sistemazione di una piccola struttura in sassi all'ingresso che fungerà da chiosco con relativo magazzino; è poi stato montato un gazebo fisso dove si garantirà un luogo coperto per i visitatori che vorranno fermarsi a mangiare. I lavori proseguono a pieno ritmo, sotto il controllo dell'amministrazione comunale che vuole aprire l'area ad inizio luglio così che sia funzionante per tutto il periodo estivo, quello di maggior transito turistico nella Valle di Canzoi.
NUOVI INVESTIMENTI
Oltre alle tante risorse che il Comune ha investito sull'area, l'amministrazione ha deciso di stanziare altri 15mila euro circa per ultimare i lavori che aveva programmato: l'allestimento del chiosco, il rifacimento delle staccionate e la sistemazione delle pertinenze esterne. Orsera è un'area tranquilla, di relax, adatta alle famiglie. Proprio per questo l'amministrazione ha deciso di investire anche nella sostituzione dei giochi presenti nel piccolo parchetto, ormai obsoleti, con nuovi in legno che si adattano al luogo. I giochi saranno installati entro il 15 di luglio e l'investimento complessivo ammonta a circa 25mila euro.
LA GESTIONE
«L'obiettivo spiega Zanella è affidare la gestione a partire dal primo luglio. Gli uffici stanno attualmente lavorando al bando che uscirà a breve cosi che alla conclusione dei lavori si avrà il nome del gestore. Per il momento, l'unica cosa che possiamo fare, è un contratto stagionale: il Comune non punta a fare cassa, ma solo dare un punto di appoggio ai fruitori della valle». (E. S.)