scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/05/2021

Uno… “S coglio” sulla concessione

Gazzetta del Sud

Tutto in mano al Rup De Francesco che può predisporre la delibera, frenarel' itero richiedere integrazioni
L' assessore Gallo: «Forse emersi dei rilievi che hanno allungatoi tempi»
Emanuele Rigano Tutto nelle mani del Rup Salvatore De Francesco.L' Fc Messina attende da settimane, con speranza, che venga trasmessa la proposta di delibera per la firma sulla concessione pluriennale dello stadio" Franco Scoglio". Dall' altra parte, invece, sembrano rappresentare un freno le" raccomandazioni" della Commissione di gara relative alle parti meno" solide" della proposta presentata dal club, sulle quali siè espresso anche lo" studio Vermiglio"a cui lo stesso De Francesco ha chiesto una consulenza per fugarei dubbi. Che invece sarebbero rimast i. Come si concluderàl' iter?È stato chiesto ieri all' assessore allo Sport Francesco Gallo- intervenuto sul nostro sito online- non siè sbilanciato pur offrendo degli spunti interessanti.A cominciare proprio dalla relazione compilata dall' esperto esternoe depositata da qualche giorno, che peraltroi consiglieri comunali Alessandro Russoe Massimo Rizzo hanno chiesto di poter visionare. Chiarezza e trasparenza, nel complesso, chieste anche dalla tifoseria organizzata: «Nonc'è mistero, non ci sono segreti, c'è la responsabilità di un dirigente che, lette la documentazionee la relazione già consegnata, deve esaminarlae decidere di conseguenza- ha commentato Gallo- Credo che ormai sia questione di giorni, ma penso anche che, avendola già ricevuto tutto da qualche giornoe non avendo ancora procedutoa stilare ed inviare l' atto di sua competenza (cioè la proposta di delibera, ndr), saranno emersi dei rilievi che stanno facendo riflettere un poco di più il dirigente». Un rallentamento abbastanza evidente, considerata che la prima previsione per la conclusione dell' iter era inizio anno, ma siè già giuntia maggio. Spazio temporale comunque non per forza da considerare esagerato, se si considera che in balloc'è un investimento da oltre 140 milioni el' affidamento pluriennale (inizialmentea trent' annie poi addiritturaa 99) di uno dei beni più preziosi del patrimonio immobiliare del Comune. De Francesco nonè evidentemente certo di assumersi la responsabilità del passaggio propedeutico alla firma. Come anticipato, nelle prossime ore potrebbe confrontarsi proprio con Galloe con il presidente della Commissione di gara, Antonio Amato. Ma alla fine spetteràa luil' ult ima parola: predisporrel' atto da inviare alla Giunta, frenarel' itero chiedere altri chiarimenti. Intanto il Football Club, dopo avere attesoa lungo in silenzio la definizione della procedura, senza presentarei dettagli del progetto alla cittào rivelarei nomi dei finanziatori, ha inviato una Pec piccataa Palazzo Zanca, susseguita da un comunicato: «Abbiamo registrato le dichiarazioni rilasciate dall' assessore Francesco Gallo in cui vengono evidenziate eventualie potenziali eccezioni mossea questa società al di fuori del procedimento che ci vede in corsa, da tempo, perl' aggiudicazione del bando per la gestione dello stadio"S coglio"- si legge nella nota -. Tali eccezioni parrebbe vengano mosse da figure non previste nell' ambito dello stesso procedimento amministrativo che ci ha visti vincitori del bando quale unico partecipante con il punteggio di 64,73 assegnato da parte della Commissione Giudicatrice" competente". Ritenendo che tali affermazioni, portatrici di presunte irregolaritàa carico del Football Club Messina nel bando di gara, siano chiaramente stridenti coni contenuti della qualificata attività di verifica effettuata dalla Commissione giudicatrice, che ha avuto modo di valutaree approfondire attie integrazioni documentali, è intendimento della società far presente che le stesse potrebbero risultare lesive del buon fine della procedura, con un danno alla scrivente che dal 26 aprile, lo rammentiamo, in forza del principio del silenzio assenso disciplinato dal Codice degli Appalti vigente, risulta aggiudicataria della struttura. In tal senso, al fine di evitare potenziali strumentalizzazioni prive di fondamentoe confermando piena fiducia nella macchina ammnistrativa comunalee nel proprio sindaco, quale autorevole sintesi,l' Fc Messina ha inoltrato una Pec agli unici soggetti competenti la procedura».

Foto: Uno dei beni più preziosi del patrimonio comunaleÈ stato espletato il bando di gara per la concessione pluriennale dello stadio" Franco Scoglio"


Foto: L' Fc Messina non ci sta «Dallo scorso 26 aprile siamo già concessionari dell' impianto in forza del silenzio assenso»


Foto: Qualunque sia la strada che verrà imboccata il rischioè che si aprano contenziosio procedure ext ra-ammini st rat ive