scarica l'app
MENU
Chiudi
12/11/2020

Un’impresa napoletana vince la gara per il secondo sovrappasso pedonale

Il Tirreno - Giuseppe Boi

La Operazione srl si aggiudica i lavori del primo lotto e mette un'ipoteca sulla costruzione del nuovo parcheggio multipiano lavori pubblici
Giuseppe Boi / PeccioliAssegnati i lavori per il primo lotto del progetto per realizzare un secondo parcheggio multipiano con sovrappasso pedonale a Peccioli paese. La Operazione Srl di Napoli si è aggiudicata la gara d'appalto per realizzare la passerella pedonale su viale Mazzini e l'ascensore che collegheranno piazza del Carmine al parcheggio di via dei Cappuccini. Qui, secondo il progetto approvato dal Comune, sorgerà un nuovo parcheggio da 232 posti auto su 5 piani con il secondo lotto dei lavori. L'impresa napoletana ha vinto la gara con un'offerta di 1.855.652,40 euro, vale a dire 259.774,41 euro in meno rispetto alla base d'asta di 2.115.426,81 euro.Progetto e gara d'appaltoI lavori per la realizzazione della passerella pedonale e dell'ascensore rappresentano il primo passo per la realizzazione di un nuovo multipiano in paese. La giunta Macelloni ha approvato il progetto esecutivo predisposto dallo studio di progettazione e consulenza Arx di Firenze. La seconda passerella sospesa di Peccioli è necessaria tanto per attraversare viale Mazzini, quanto per superare il dislivello di quasi 107 metri tra piazza del Carmine e via dei Cappuccini. Lo scorso 31 luglio, con la determina 256, è stato disposto «l'espletamento delle procedure di appalto mediante la Centrale unica di committenza dell'Unione del Parco Alta Valdera». Il 25 giugno Claudia Giovannetti (responsabile della centrale unica), insieme a Vanessa Fornai e Federica Macelloni (istruttore e addetto amministrativo) hanno dato il via alla gara e proceduto il 2 settembre al sorteggio pubblico per individuare le imprese da invitare alla procedura negoziata.Decisivo il ribasso del 12,28 %A presentare le offerte, entro il 4 settembre, sono state 6 imprese: la Zini Elio srl, la Fenix consorzio stabile Scarl, la Ati (consorzio di imprese tra la Pmm srl e la Cgs costruzioni srl), la Rti costituita dalla Carpenteria Carena srl e dalla Edilgamma srl, il Consorzio Ciro Menotti e la Operazione Srl. La Centrale unica di committenza del Parco Alta Valdera ha quindi esaminato le documentazioni presentate, richiesto ulteriori riscontri alle aziende e, lo scorso 14 ottobre, assegnato i lavori alla Operazione srl di Napoli che risulta prima nella graduatoria finale con un ribasso del 12,28%.Chi è l'Operazione srlL'impresa napoletana fa riferimento al Gruppo Piloda, con testa ad Afragola (Napoli), e sedi nel capoluogo campano e a Firenze. Il suo business spazia dall'edilizia al restauro, alla locazione di immobili e, secondo quanto pubblicato dal Sole 24 ore nel 2012, vanta un giro d'affari di 35 milioni e dà lavoro a 150 dipendenti. Il Gruppo Piloda è peraltro già noto in Valdera avendo lavorato per il Comune di Pontedera alla biblioteca civica nel vecchio stabilimento Piaggio.Lavori anche in subappaltoCom'è prassi la Operazione srl realizzerà la passerella sopraelevata di Peccioli affidando parte dei lavori in subappalto. Già in sede di presentazione dell'offerta l'impresa ha affermato che «intende subappaltare, nei limiti di legge, le opere della categoria prevalente Os18-a». Vale a dire la produzione in stabilimento e il montaggio in opera delle strutture in acciaio necessarie alla realizzazione tanto del passaggio sopraelevato, quanto della torre ascensore.Ipoteca sul secondo lottoCon la gara vinta lo scorso 14 ottobre, la Operazione srl ha anche messo una forte ipoteca per il secondo lotto dei lavori, vale a dire un appalto da circa 2,5 milioni di euro per realizzare il nuovo multipiano. Il progetto approvato dal Comune di Peccioli prevede infatti la «facoltà di affidamento all'aggiudicatario del lotto 1 dei lavori analoghi relativi al lotto 2». Insomma, essersi aggiudicata l'appalto potrebbe consentire all'impresa napoletana di mettere mano ad un'opera da più di 5 milioni di euro. --© RIPRODUZIONE RISERVATA