scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
05/05/2021

«Una pioggia di soldi per riuscire a ripartire»

QN - Il Resto del Carlino

Adria
ADRIA «A breve un nuovo bando per aiutare le attività in questo periodo di pandemia», annuncia il vicesindaco Wilma Moda. «Lo scorso anno - spiega - è stato fatto un bando di 100mila euro, 50mila donati dalla famiglia Duò e 50mila dalle nostre casse, per dare un aiuto alle attività durante la pandemia. Nel giro di 20-25 giorni dalla chiusura del bando, a fine giugno, già alcuni commercianti si sono trovati nel loro conto la cifra di 450-500 euro. In totale le attività che hanno ricevuto il contributo del Comune sono state 177. Inoltre, a dicembre del 2020, ci siamo fatti carico della ritenuta d'acconto del 4% che l'agenzia delle entrate richiedeva a chi faceva la domanda e otteneva il contributo dal Comune. Sono orgogliosa di dire che il nostro comune, dall'inizio della pandemia ha fatto da capofila per gli altri paesi polesani, che a ruota hanno seguito il nostro esempio». L'assessore al bilancio chiarisce quello che sarà l'aiuto che verrà dato alle partite iva. «Faremo un nuovo bando per il 2021 - precisa -. La somma ammonterà a 150.000 euro. Si partirà dall'approvazione del bilancio consuntivo 2020 a fine maggio in consiglio comunale, per accedere in questo modo all'avanzo di bilancio che permetterà l'utilizzo di questa cifra con il bando che verrà pubblicato a metà giugno». Il sindaco Omar Barbierato spiega: «Penso che il dovere di un'amministrazione civica sia, non tanto riempirsi la bocca di proclami, ma di lavorare, impegnarsi e trasmettere i risultati quando si concretizzano. L'amministrazione si è impegnata, non solo nell'ultimo consiglio comunale ma anche dall'anno scorso, a cercare risorse o fondi propri, che non vengano dalla Regione o dallo Stato, per poter aiutare le attività e i commercianti, ampliando anche la platea per coloro che possano beneficiarne, inserendo nuove regole». Jessica Nale © RIPRODUZIONE RISERVATA