MENU
Chiudi
06/11/2018

Una nuova facciata in vetro e metallo Aumenta la protezione al palasport

Corriere Adriatico

Domenica a San Marone la Festa degli alberi con la messa a dimora di una pianta per ogni nuovo nato
GLI IMPIANTI SPORTIVI
CIVITANOVAUna struttura di protezione della facciata del palasport e interventi all'interno per migliorarne la fruibilità; il nuovo campo di calcio in sintetico nel quartiere Risorgimento e, ancora, un nuovo tratto di pista ciclabile tra il fiume Chienti e Santa Maria Apparente. Il piano di interventi nel campo delle strutture sportive per i prossimi mesi prevede opere particolarmente rilevanti e impegnative sul quale i l'assessore ai Lavori pubblici Ermanno Carassai indica tappe e modalità di intervento.
Il palasport
Entro fine anno è atteso il progetto per la realizzazione di una struttura in vetro e metallo a protezione dell'intera facciata anteriore del palasport che consentirà anche un riparo agli spettatori in attesa all'ingresso in caso di maltempo. «Questa settimana è in programma un incontro con il responsabile della Lube per accordarci su tempi e svolgimento dei lavori - spiega Carassai - La struttura che verrà edificata coprirà tutta la lunghezza del palas (32 metri), sarà alta 4,20 metri, larga quattro e sarà coperta con pannelli sandwich simili a quelli solari che manterranno il calore al suo interno. Una struttura che favorirà l'accoglienza del pubblico specie nei periodi freddi e nei giorni di maltempo. All'interno del palazzetto il loggiato si arricchirà di 200 nuove sedute e saranno realizzate delle balaustre sulle scalinate al posto degli attuali appoggi di protezione». L'obiettivo dei lavoro è migliorare no solo la fruibilità ma anche la sicurezza per chi frequenta l'impianto sportivo. E in materia di impianti sportivi, l'assessore ricorda l'impegno di spesa di 700mila euro per il nuovo campo di calcio in sintetico di via Ugo Bassi (zona Risorgimento). La gara d'appalto per l'aggiudicazione dei lavori è prevista a fine 2019, naturalmente previo ottenimento del finanziamento del Coni. «È il terzo campo sintetico della città - sottolinea Carassai - Prima della sua messa in opera, sarà effettuata una verifica della recinzione per metterla a norma e una valutazione dell'impianto di illuminazione. Il Comune contribuirà alla spesa, ma sarà fondamentale il finanziamento del Credito Sportivo. Abbiamo anche pianificato una serie di incontri tecnici con la società di calcio pe ravviare il progetto». Il nuovo campo di calcio in sintetico si aggiungerà a quello della Città Alta - la gara d'appalto inizierà entro 45 giorni - e a quello dell'antistadio.
La pista ciclabile
Insieme ai due progetti vedrà la luce un nuovo tratto di pista ciclabile tra il fiume Chienti e Santa Maria Apparente da finanziare con parte dei 43 milioni di Fondi Ue messi a disposizione ai territori del cratere. «Al tratto di pista ciclabile già esistente ad est del fiume, si aggiungerà la porzione a monte del Chienti della stessa lunghezza, lasciata ad uno stato embrionale. L'abbiamo ripulita periodicamente, ora ne effettueremo una manutenzione completa per permetterne la prosecuzione in direzione ovest».
Raffaella D'Adderio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore