MENU
Chiudi
13/01/2019

Un tesoro milionario per l’industria

QN - La Nazione

FIRENZE SI POTRANNO presentare dal prossimo 15 febbraio le domande per accedere ai finanziamenti per i progetti di reindustrializzazione dell'area di crisi di Massa Carrara. Sul sito del ministero dello Sviluppo Economico è stato pubblicato il nuovo bando da 9 milioni con l'obiettivo di promuovere la realizzazione di iniziative imprenditoriali sul territorio apuano, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all'attrazione di nuovi investimenti. Si tratta dell'importo ancora disponibile dei 10,4 i milioni, tra fondi regionali e ministeriali, previsti dall'Accordo di programma siglato nel novembre del 2017. Ai 9 milioni si vanno ad aggiungere altri 4,6 milioni di euro che arrivano da una delibera che la giunta approverà nei prossimi giorni e che consentirà lo scorrimento ulteriore della graduatoria dei protocolli di insediamento. UN'OPPORTUNITÀ per il territorio che si dibatte da anni in una profonda crisi, proseguita anche nel 2018, un anno difficile, che ha registrato tra l'altro criticità per quanto riguarda l'indotto del Nuovo Pignone nei due siti di Massa e Avenza, dopo il mancato rinnovo di appalti legati alla logistica. D'altra parte proprio nella provincia di Massa Carrara il tasso di disoccupazione resta quello più alto del centro-nord, il 16%, circa il doppio della media toscana, con circa 14mila persone in cerca di occupazione. Per accedere alle agevolazioni le iniziative imprenditoriali devono prevedere la creazione di nuovi posti di lavoro e programmi di investimento con spese ammissibili di importo non inferiore a 1,5 milioni. IL FINANZIAMENTO agevolato concedibile è pari al 50% degli investimenti. Il bando, che sarà presentato il prossimo 31 gennaio presso la sede della Camera di commercio di Massa-Carrara, è 'a sportello': saranno finanziati i progetti secondo l'ordine di presentazione, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le domande devono essere presentate a Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa, tramite il sito www.invitalia.it. «Sono buone notizie per il territorio apuano - ha commentato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi - che confermano non solo la costanza dell'impegno regionale per favorire il rilancio produttivo e occupazionale dell'area, ma anche l'efficacia del contesto disegnato dall'Accordo di programma». mo.pi. Oltre due milioni per i progetti strategici di filiera

20 progetti di formazione strategica ammessi al finanziamento per il bando regionale toscano (2,960 milioni per il Piano Fse 2014-2020). Il bando è nel progetto 'Giovanisì' di filiere agribusiness, marmo, meccanica ed energia, turismo e cultura, e trasversale.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore