MENU
Chiudi
17/07/2018

Un milione di euro per aziende e start up Il bando è provinciale

La Nuova Ferrara

Il costo sostenuto da Camera di commercio e Comuni Tra le spese finanziabili innovazione, sicurezza e assunzioni economia
Un bando "supercompatto" da un milione di euro per sostenere la nascita, lo sviluppo, l'innovazione e il consolidamento delle imprese della provincia. L'ente camerale e ventuno comuni del territorio uniti dallo stesso accordo economico, con altri due (Jolanda e Lagosanto) «che hanno sostanzialmente aderito - come ha spiegato ieri il segretario generale della Camera di commercio di Ferrara, Mauro Giannattasio - e sono in attesa di completare alcune procedure legate al bilancio». Il "bando multidisciplinare" della Camera di commercio assorbe risorse ex "Impresa 4. 0" ma anche contributi economici che in passato sono stati elargiti da vari enti, in tempi diversi e con sovrapposizioni. sguardo l'insiemeIeri alla presentazione erano presenti molte rappresentanze di comuni della provincia, capoluogo compreso, delle organizzazioni di categoria (Confindustria, Cna, Confartigianato), dei sindacati, che hanno elogiato la capacità degli enti locali di «fare squadra», un modello da esportare anche in altri settori, ha detto qualcuno. come si partecipaIl bando finanzia progetti presentati dalle aziende. Tra quelli finanziabili, oltre alla digitalizzazione (Impresa 4.0), ci sono l'internazionalizzazione (fiere all'estero, partecipazione a programmi Ue, etc.), piani di rilancio, acquisto di strumenti per l'efficientamento aziendale, video-sorveglianza, sicurezza sul lavoro. Ma anche formazione e alta formazione, ricerca, sostegno all'occupazione (trasformazione di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, nuove assunzioni), avvio di start-up.importi e scadenzeIl contributo va a coprire il 40% del valore del progetto, l'investimento minimo ammesso è di 1.500 euro, quello massimo è compreso fra i 3mila e gli 8mila a seconda delle varie "misure" alle quali l'imprenditore è interessato (si potranno attivare tre "misure" fino a un massimo di 20mila euro).Le spese dovranno avere decorrenza a partire dal 16 luglio 2018 e fino al 30 giugno 2019. Solo per la "misura" di sostegno alle start up saranno ammissibili le spese con data successiva all'1 gennaio 2018. La domanda di partecipazione al bando dovrà essere inviata tra il 25 settembre 2018 e il 18 gennaio 2019. La Camera di commercio ha conferito 650mila euro, altri 300mila e oltre arrivano dai comuni. «Pagamenti entro 20 giorni dal completamento della pratica», assicura la Camera di commercio. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore