scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
17/03/2021

Un manager per tenere in ordine i conti de La Città del Teatro

Il Tirreno

il bando della fondazione
cascina. A caccia di un manager per il teatro di Cascina. È di questi giorni il bando, con tanto di proroga dei termini di presentazione delle candidature sino alla fine di marzo, della Fondazione Sipario Toscana alla quale fa riferimento La Città del Teatro di Cascina relativo alla ricerca di un direttore amministrativo e coordinatore della Fondazione Sipario Toscana. L'idea di procedere alla nomina sulla base della selezione dei candidati che si faranno avanti è del consiglio di amministrazione della Fondazione alla ricerca di un manager «in diretto rapporto con il cda - si legge nel bando - che possa vantare maturate e comprovate esperienze amministrative e gestionali nel settore, unite ad altrettanto comprovate esperienze manageriali» ed ancora «maturate e verificabili esperienze e capacità di relazione e collaborazione con altri teatri e istituzioni culturali in ambito regionale e nazionale; attitudini a relazionarsi con la governance di un teatro e con le istituzioni territoriali di riferimento; adeguata conoscenza delle dinamiche del settore, relativamente alla gestione amministrativa, organizzativa e del personale, e dei meccanismi di produzione e coproduzione di spettacoli, nonché nel campo della formazione teatrale». A cui aggiungere le competenze in materia normativa, ovviamente. Dovrà occuparsi di bilancio e gestione nell'ambito di un rapporto di lavoro non subordinato ma un incarico professionale della durata di due anni per un compenso lordo annuo onnicomprensivo di 18mila euro. Il termine per la presentazione delle candidature è il 31 marzo (entro le 12) e possono essere inviate per raccomandata a Fondazione Sipario Toscana onlus, via Tosco Romagnola 656, 56021 Cascina, o per posta certificata a sipariotoscana@legalmail.it. «La selezione - recita infine il bando - sarà effettuata mediante l'esame dei curricula e di un successivo colloquio, sulle tematiche sopra esposte e oggetto dell'incarico, sulla base di un punteggio complessivo massimo di n. 90 punti non frazionabili, dei quali 60 riservati all'esame dei curricula e 30 riservati all'esito del colloquio». --© RIPRODUZIONE RISERVATA