scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/01/2021

Un bando della Regione a sostegno del settore pesca

QN - Il Resto del Carlino

Duecentomila euro per progetti che ne aumentino la competitività
DELTA La Giunta regionale del Veneto con delibera ha dato il via al sesto bando del Programma Operativo FEAMP 2014-2020 (Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca). Il bando, che verrà pubblicato a giorni, vuole finanziare progetti che puntano ad accrescere la competitività delle imprese attive nel comparto della lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca tradizionale ed ecosostenibile nel territorio dell'Area Interna Contratto di Foce - Delta del Po che comprende i comuni di Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina e Taglio di Po. In tutto vengono messi a bando 200 mila euro di cui il 50 per cento di quota Feamp, il 35 per cento di quota nazionale e il 15 per cento di finanziamento regionale. «Il comparto della pesca, l'intera filiera che ruota attorno ai prodotti del mare e della laguna, è di primaria importanza per il Veneto e lo è ancora di più per il territorio del Delta del Po - spiega l'assessore regionale alla Pesca Cristiano Corazzari -. Con questo bando, che viene dopo altri cinque e che fa parte della programmazione 2014-2020, puntiamo ad aiutare le imprese, enti e le associazioni di produttori a finanziare progetti per aumentare la propria competitività promuovendo il settore ittico con la ricerca di nuovi mercati e facendo conoscere prodotti di qualità nel mercato locale, italiano e all'estero». Le domande di contributo dovranno essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione del bando; a vagliare i progetti sarà la Direzione Agroambiente, Programmazione e Gestione ittica e faunistico-venatoria della Regione del Veneto in qualità di Autorità di Gestione.