scarica l'app
MENU
Chiudi
30/10/2020

Un bando da 500mila euro per le imprese

QN - Il Resto del Carlino

FERRARA Un bando da 500mila euro - finanziato con risorse comunali - per sostenere le attività che hanno subito blocchi o limitazioni a seguito dell'ultimo Dpcm. Lo ha annunciato il sindaco Fabbri che ieri ha convocato e aperto il tavolo 'Ferrara Rinasce', alla luce delle nuove misure introdotte dal governo e della preoccupazione manifestata da operatori e categorie. Il tavolo è partecipato da Camera di Commercio, Ascom, Cna, Confartigianato, Confesercenti, Confindustria, università, Sipro, polo chimico, settore agricolo (Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Coopagri), cooperazione (Confcooperative, Legacoop estense), osservatorio 'Ferrara cultura eventi' e ordini professionali. Nel corso della riunione - in videoconferenza - Fabbri ha illustrato alcune proposte: un servizio, soprattutto per il sostegno agli anziani, per il recapito della spesa a casa, anche attraverso il contributo dei volontari e valorizzando le botteghe e i prodotti del territorio. Il primo cittadino ha inoltre spiegato che, per la sicurezza nelle case di riposo è «in atto un monitoraggio specifico, d'intesa con l'Ausl, con il mondo cooperativo e privato». Tra le iniziative anche: un lavoro specifico, in corso, sulle scuole, sulla sicurezza degli studenti in classe e sulla sicurezza dei passeggeri a bordo dei mezzi del trasporto pubblico locale, un bando per il sostegno agli agriturismi, il potenziamento del personale tecnico per dare risposte ai cittadini che hanno fatto domande per l'accesso all'ecobonus. Per far fronte, in questa fase, alla chiusura delle palestre l'assessore Micol Guerrini ha proposto la realizzazione di «una piattaforma o un'app per video lezioni», precisando che «il Comune è a disposizione per fornire spazi e strumenti per registrare o trasmettere le lezioni a distanza». Quanto al bilancio delle cose fatte, dopo il lockdown, per il sostegno e il rilancio dell'economia, l'assessore Fornasini ha illustrato i risultati del primo bando, da 1,7milioni di euro complessivi, per gli aiuti alle piccole imprese particolarmente colpite dai blocchi: "Ne hanno beneficiato - ha detto - circa 1.100 attività, grazie anche al contributo della Camera di Commercio, delle associazioni di categoria e dell'agenzia per lo sviluppo Sipro». L'Amministrazione ha inoltre attivato l'esenzione totale dei costi delle distese (plateatici) fino al 31 dicembre e l'ampliamento di quelle esistenti. Con un altro bando da 170mila euro la giunta sta fornendo contributi a sostegno delle associazioni sportive dilettantistiche e delle associazioni di promozione sociale. «Il confronto è aperto, a tutto campo», ha detto il sindaco chiedendo ai partecipanti di far pervenire proposte all'Amministrazione. Tra le criticità manifestate dalle associazioni: le difficoltà interpretative del nuovo decreto ristori, la diagnostica e il tracciamento, l'impatto negativo che le nuove restrizioni hanno prodotto anche su altre attività non direttamente citate dal Dpcm, le esigenze specifiche, relative soprattutto al trasporto, del polo petrolchimico, con i circa 2mila lavoratori qui impegnati. Il direttore della Camera di Commercio Mauro Giannattasio ha spiegato che: «246 aziende della provincia (103 nel Comune di Ferrara) sono in istruttoria per un rapido accesso ai contributi, che arrivano fino a 5mila euro, del bando sostenuto dalla Camera di Commercio con i fondi dei Comuni della provincia e in condivisione con le associazioni di categoria. Il saldo tra imprese nate e imprese cessate, nel terzo trimestre 2020, si chiuderà con un segno positivo, dopo tanto tempo. Purtroppo però negli ultimi cinque anni sono calate le imprese under 35».