scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
14/07/2021

Un bando da 200mila euro per l’emergenza cultura

Il Tirreno - Simone Fulciniti

fondazione livorno
LIVORNO. Fondazione Livorno presenta un bando "Emergenza Cultura: sostegno post Covid ai soggetti del comparto attività artistiche e culturali", mettendo a disposizione un plafond di 200mila euro. E ciascuna richiesta presentata, ritenuta ammissibile sulla base dei criteri di valutazione indicati, beneficerà di un contributo massimo di 15mila euro.Un passaggio importante per un settore duramente colpito. «Un bando creato per una ragione abbastanza intuitiva - spiega Luciano Barsotti, presidente Fondazione Livorno - Come Fondazione nel corso dell'ultimo anno siamo intervenuti con una certa decisione, anche dal punto di vista delle risorse, nell'ambito sanitario prima e delle associazioni di volontariato poi». E si va nel merito: «Abbiamo quindi sentito l'esigenza di aiutare anche quei soggetti, no profit, enti del terzo settore, enti sociali, cooperative, associazioni, che operano nel mondo variegato della cultura, dell'arte e della spettacolazione nel nostro territorio, cittadino e provinciale. Per consentire di sostenere il riavvio della loro attività». Particolarmente soddisfatto della proposta l'assessore alla cultura Simone Lenzi.«Sono contento di condividere in questo momento la presentazione di un bando che va in una direzione auspicabile. Come pubblica amministrazione abbiamo fatto tutto il possibile per supportare i settori in questione, più deboli per tanti motivi. Un mondo per sua natura frammentario, che raramente riesce a costituirsi come "lobby" intesa nel senso buono del termine». L'assessore continua: «Si tratta di un mondo che nelle situazioni di crisi, riesce con difficoltà a esplicitare i propri bisogni. Lo scorso anno abbiamo messo a disposizione risorse per questi soggetti che nel frattempo si erano costituiti come rete, allestendo una serie di tavoli. Hanno iniziato a comprendere che fare sistema è positivo per tutto il comparto. E apprezzo enormemente che in questo bando, tra i requisiti per accedere alle risorse, ci sia proprio il partneriato tra i criteri di scelta. L'ennesima riprova che amministrazione e Fondazione sono animate da un comune sentire».Olimpia Vaccari, Fondazione Livorno Arte e Cultura, si sofferma sul bando.«Un bando come questo è uno strumento che deve essere utile per impedire che la crisi crei una desertificazione culturale. Auguriamoci che riparta anche il turismo, altro settore piuttosto sofferente». Ecco alcune informazioni utili. Il bando scade martedì 20 luglio alle ore 13, ed entro quella data deve essere completata la procedura, esclusivamente online, di attivazione alla richiesta di contributo. Procedura che prevede un doppio invio. Sono ammesse anche richieste per iniziative già avviate, ma non prima del 1 giugno 2021.I dettagli e i moduli sono disponibili sul sito di fondazione Livorno alla pagina: fondazione.livorno.it/bandi/. Per informazioni ulteriori telefonare al numero 0586 826110. --Simone Fulciniti© RIPRODUZIONE RISERVATA