scarica l'app
MENU
Chiudi
21/07/2020

Un appello per difendere il territorio e il patrimonio

Il Fatto Quotidiano - FQ

BEL PAESE
siste ancora nell ' ar co delle forze rappresentate nell ' attuale Parlamento italiano un partito o un movimento che sappia far proprio per davvero l ' articolo 9 della Costituzione e cioè ' La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione? ' " . È una domanda, divenuta un appello. Primi firmatari, tra gli altri, Desideria Pasolini dall ' On da di Italia Nostra, Vittorio Emiliani presidente del Comitato per la Bellezza, il presidente onorario del Wwf Italia Fulco Pratesi, Furio Colombo e Tomaso Montanari. " Se leggiamo le pagine del decreto per la Semplificazione e le prese di posizione dell ' opposizio ne - scrivono - , siamo portati a dire di no. Il decreto infatti accoglie alcune delle peggiori istanze portate avanti dai governi berlusconiani come l ' istituzione del silenzio/assenso per i progetti che devono essere sottoposti alla Valutazione di Impatto Ambientale (Via), o come una semplificazione delle norme di appalto che assomiglia molto alla sparizione di controlli tecnico-scientifici e finanziari. Uno dei cancri di questo disgraziato Paese è proprio rappresentato dall ' illegalità che sfregia da anni le nostre coste, montagne, periferie, con consumi di suolo sfrenati aggravati da politiche regionali più favorevoli agli interessi privati che a quello generale. Contemporaneamente si attacca o si lascia svuotare la bella legge-quadro sui Parchi Ceruti-Cederna che ha portato dal 4 ad oltre il 10% del Paese le aree prote tte " . " La sinistra attuale, o quella che tale ancora si dice, con questo decreto si dimostra purtroppo largamente speculare al centrodestra. Il M5Stelle ha promesso molto e mantenuto poco. Il nostro appello - concludono - è quindi di necessità drammatico, più drammatico del consueto. È in gioco davvero il presente e il futuro molto prossimo del Bel Paese, la più grande risorsa culturale, e non solo, della Nazione " .