scarica l'app
MENU
Chiudi
11/01/2020

Un anno di cantieri aperti Dal nuovo palasport alla rotatoria di Gazzolo

L'Arena di Verona

Il 2020 ad Arcole sarà un anno di cantieri. Infatti il Consiglio comunale ha approvato il programma dei lavori pubblici di quest'anno, che prevede 4,1 milioni di euro di investimenti, finanziati grazie a fondi propri e con due milioni di contributi. L'intervento più consistente, dal valore di 2 milioni e 50 mila euro, è la demolizione dell'attuale palestra di Gazzolo e la costruzione di un nuovo palazzetto dello sport, che sarà adeguato sismicamente e alle normative antincendio vigenti e sarà dotato di tribuna per gli spettatori. Per quest'opera, il Comune ha già ottenuto un finanziamento da 1 milione e 550mila euro dalla Regione, attraverso i fondi europei Bei, per l'edilizia scolastica. La struttura verrà infatti impiegata anche dagli scolari per fare educazione fisica. Il secondo intervento riguarderà la realizzazione di una rotatoria all'intersezione delle vie Marezzane, Crocette di Sotto e Motte Crosaron, lungo la provinciale 38 a Gazzolo. Il rondò, che costerà 235mila euro, verrà finanziato per l'80 per cento direttamente della Provincia, che ha già stanziato gli oltre 188 mila euro necessari. Il rondò per regolare l'intersezione verrà costruito in estate. Restando nella frazione di Gazzolo, quest'anno l'amministrazione ha previsto di realizzare tra via Chiesa e via Capitello, lungo il lato est, una pista ciclopedonale per la sicurezza di pedoni e dei ciclisti in transito dal centro abitato, con piantumazione di dieci alberi. La ciclopista sarà larga 2,80 metri e costerà 130 mila euro. Attualmente l'opera è già in gara d'appalto. Sempre a Gazzolo, sono già stati appaltati invece i lavori, che inizieranno in primavera, per ampliare il cimitero, creando nuovo spazio per tombe terragne: il costo dell'intervento cimiteriale raggiunge i 230 mila euro, onere interamente sostenuto dall'ente locale con fondi propri.Invece a Volpino, in via Crosara, verranno rimossi i tre dossi dissuasori della velocità e saranno creati cinque restringimenti della carreggiata, per costringere gli automobilisti a percorrere la strada nel centro abitato, senza superare i 50 chilometri orari. Dopo i restringimenti, la carreggiata verrà anche riasfaltata. L'intervento a Volpino, che ammonta a 100mila euro circa, verrà condotto in primavera.Infine nel capoluogo, verrà riqualificata piazza Poggi, con nuovo arredo e riordino del verde, per un costo di 125mila euro. Nel capoluogo, sono da poco ripresi i lavori di messa a norma e ristrutturazione del municipio, per 900mila euro, intervento che si concluderà tra circa tre mesi. Così come stanno per iniziare i lavori per realizzare la pista ciclabile lungo il cavalcavia di via Nogarole, opera infrastrutturale pagata dalla Provincia, che comporta una spesa di 330mila euro.«Si tratta di un risultato eccezionale per la mia amministrazione, mai raggiunto in precedenza», gongola il sindaco Alessandro Ceretta, «segno di efficienza ed attenzione a tutte le realtà che compongono il paese, il capoluogo, come le frazioni».Per poter bandire la gara d'appalto relativa alla nuova palestra di Gazzolo, il Consiglio comunale ha deciso di aderire alla Centrale Unica di Committenza della Provincia di Vicenza, che prevede un costo annuale di 2.500 euro.