scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/02/2021

Ultimi ritocchi al PalaPrata. E la Giunta mette in cantiere la tensostruttura

Il Gazzettino

PRATA
Prata si sta preparando per quando sarà possibile riprende le attività sportive indoor. Operai sono al lavoro per ultimare la sistemazione del primo piano del PalaPrata, che rientra nell'ampio progetto di completamento del palazzetto di via Volta, che prevede una spesa di 390mila euro, di cui 90mila provengono dall'avanzo di amministrazione, mentre 300 mila sono il contributo concesso dalla Regione.
Il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Katia Cescon, spiega che mancano pochi tocchi all'ultimazione delle due sale del primo piano: «Sono bellissime, ampie e luminose. Tra non molto saranno pronte ad accogliere nuove attività legate al mondo dello sport». I tempi sono anche stati condizionati dall'andamento dell'emergenza sanitaria: «Verso la fine di marzo il PalaPrata sarà pronto, pandemia permettendo ovviamente, per accogliere le nostre società sportive che attualmente non hanno un luogo adatto per gli allenamenti - prosegue l'assessore -. Mi riferisco a quelle discipline come la ginnastica o le arti marziali. Stiamo ultimando l'impianto antincendio e procedendo con le finiture. Non manca molto».
L'amministrazione comunale sta puntando anche all'attività sportiva all'aperto, praticata singolarmente o in gruppi ristretti. La pandemia ha messo in evidenza l'importanza di avere a disposizione aree esterne, come parchi e giardini pubblici, dove poter correre o fare ginnastica mantenendo la giusta distanza. Perciò è allo studio della giunta comunale la possibilità di utilizzare contributi assegnati da bandi della Regione, emanati appositamente per finanziare questo tipo di iniziative che incentivano lo sport all'aria aperta.
«Con gli uffici comunali abbiamo avviato le pratiche per partecipare al bando. Perciò è stato redatto un progetto in cui è stata individuata, per questa destinazione, l'area adiacente al parco giochi di via Floreffe - spiega l'assessore allo Sport Renato Maccan -. Così i genitori potranno fare movimento, mentre i loro bambini si divertiranno con i giochi a loro dedicati. Abbiamo progettato di installare attrezzature adatte per l'esterno. Se vinceremo il bando regionale, il nostro comune coprirà il 50 per cento della spesa prevista».
Intanto la giunta del sindaco Dorino Favot, tra gli argomenti della riunione in calendario la prossima settimana, ha in programma anche l'approvazione del progetto per la nuova tensostruttura e poi sarà dato il via alla gara d'appalto. L'opera rientra nel piano triennale 2020-22, costo previsto 600mila euro. La tensostruttura verrà installata nell'area di via Volta; avrà l'ossatura portante in legno lamellare e doppio telo, con riscaldamento, impianto di illuminazione e una superficie delineata per poter praticare diversi sport.
Cristiana Sparvoli
© RIPRODUZIONE RISERVATA