scarica l'app
MENU
Chiudi
11/06/2020

Tsunami su Avr: l’ombra della ‘ndrangheta

QN - La Nazione

di Gabriele Masiero PISA La Avr, l'azienda con sede a Roma che si occupa della gestione, manutenzione e pulizia stradale di Pisa e dell'igiene urbana e dello spazzamento stradale a Pontedera, è stata sottoposta ad amministrazione giudiziaria, nell'ambito di un'indagine su presunte infiltrazioni della 'ndrangheta condotta dalla Dda di Reggio Calabria. La società, secondo gli investigatori, avrebbe avuto rapporti con imprenditori intranei o comunque collegati con cosche di 'ndrangheta e con amministratori pubblici in un contesto di relazioni di scambio. Avr è capofila di un polo imprenditoriale con 34 tra sedi, impianti e distaccamenti, un volume di affari di 200 milioni e 2.500 dipendenti. La società capitolina ha interessi anche sul territorio pisano: fino a qualche settimana fa contava circa 170 dipendenti impiegati nel servizio di gestione e raccolta dei rifiuti che sono stati internalizzati da Geofor, uscendo definitivamente da una precarietà che ora, alla luce dei provvedimenti giudiziari emessi, sarebbe stata ancora più preoccupante. L'amministrazione giudiziaria di Avr è stata decisa dal Tribunale di Reggio Calabria (Sezione misure di prevenzione) e il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria coadiuvati dal Reparto operativo Carabinieri per la Tutela Ambientale di Roma. Dalle indagini, coordinate dalla Dda reggina, secondo l'accusa è emerso che l'espansione territoriale di Avr è stata determinata dalla permeabilità aziendale agli interessi mafiosi e a quelli della cosiddetta «cattiva politica». Un'attitudine che per gli investigatori rendeva la società «perfettamente consonante» agli interessi criminali, divenendo «perfettamente funzionale» alla prosecuzione e all'espansione dei sistemi di potere che governano il territorio. Ed è per questo che gli inquirenti hanno chiesto ed ottenuto l'amministrazione giudiziaria della Avr e di due società collegate, ed hanno fatto notificare un avviso di conclusione indagini a 13 persone, tra cui amministratori della società e politici calabresi. Gli episodi contestati (riferiti al 2016-2018) sono avvenuti in Calabria, ma Avr gestisce diversi appalti anche alle nostre latitudini: l'appalto Global service del Comune di Pisa per la manutenzione strade vale circa 1,8 milioni e altri 4,8 è il valore dell'appalto global service del servizio igiene urbana. Avr inoltre è una delle tre società del Rti-Raggruppamento temporaneo di imprese (le altre due sono estranee alla vicenda) che ha vinto l'appalto da 6,4 milioni per i lòavori di manutenzione sulla Superstrada Fi-Pi-Li. Lavori che ora finiranno sotto la lente degli amministratori affinché non vi siano contraccolpi sulla qualità dei contratti di servizio e delle condizioni di lavoro dei dipendenti. L'indagine calabrese al momento non ha comunque alcuna ripercussione sul territorio pisano e toscano. © RIPRODUZIONE RISERVATA