scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/07/2021

Tre nuovi bandi Gal per aiutare artigianato turismo e agricoltura

La Stampa - E. B.

previsti 550 mila euro
Ci sarà tempo fino al 2 novembre per partecipare ai nuovi bandi che il Gal Montagne Biellesi ha destinato al settore agroalimentare, turistico e artigianale. La cifra sul piatto è di tutto rispetto: 550 mila euro, a cui si aggiungeranno altri fondi a partire da settembre. I finanziamenti sono destinati ai titolari delle varie imprese private presenti sul territorio e consentono di effettuare investimenti che saranno rimborsati tra il 40% e il 50% su progetti che partono da un minimo di 5 mila euro fino a 150 mila. «L'obiettivo è quello di consentire ad ogni singola attività produttiva di migliorare le proprie condizioni investendo su opere edili o l'acquisto di attrezzature - spiega il presidente Emanuele Ramella Pralungo -. Inoltre si cercherà di unire il mondo agricolo con quello turistico. Due ambiti che trovano parecchi punti di incontro: si pensi al turismo enogastronomico abbinato sovente a quello escursionistico». Al bando potranno partecipare sia le imprese che non hanno mai usufruito dei fondi Gal, che quelle che si erano già sviluppate in passato grazie a precedenti finanziamenti. «Con questa nuova tranche - spiega il direttore Michele Colombo - le filiere riusciranno a passare al livello successivo, introducendo nella loro rete nuove realtà e forze lavoro». I bandi, scaricabili e consultabili sul sito www.montagnebiellesi.it, sono tre. Il primo è destinato a progetti di filiera agroalimentare con una particolare attenzione alle realtà che coinvolgono i settori lattiero caseario, carne, apistico, cereali, ortofrutticolo, vitivinicolo e erbe officinali. Il secondo riguarda la rete territoriale del settore turistico e prevede la presentazione di progetti nell'ambito del settore turistico e dell'agricoltura per interventi volti all'accoglienza in fattoria. Infine saranno finanziabili i progetti destinati alle imprese che coinvolgono il settore dell'artigianato, del commercio, dei servizi alle imprese e delle nuove tecnologie. © RIPRODUZIONE RISERVATA