MENU
Chiudi
06/01/2019

Tre mosse per il by-pass di Padiglione dopo anni di stop cantiere al traguardo

Corriere Adriatico

LA VIABILITÀ
Il sindaco Pugnaloni punta a inaugurare il primo tratto nel periodo che precede la chiamata alle urne
Passi avanti per il by-pass di Padiglione, con il complesso iter che si sta sbloccando. Sono tre gli interventi per completare un'opera indispensabile per decongestionare l'incrocio al centro della frazione, dove transitano tanti mezzi pesanti verso le zone industriali della Valmusone. Il primo dei tre step è in dirittura di arrivo dopo anni di stand-by per la crisi della Cosmo, la ditta che nell'ambito della realizzazione del parco commerciale La Coccinella avrebbe dovuto realizzare la strada che dalla rotatoria di via Montefanese congiunge via Linguetta fino a via Jesi. La svolta Dopo la richiesta di concordato presentata al Tribunale di Fermo e il blocco del cantiere nel 2013, la giunta Pugnaloni ha cercato invano di usare la fidejussione presentata dalla Cosmo all'amministrazione Simoncini, ma venne fornita da un'agenzia finita nella black list di Bankitalia ed è risultata inutilizzabile. Così il Comune ha dovuto riavviare il cantiere usando fondi propri, quelli incassati dalla cessione del 70% di Astea Energia. Un milione di euro l'investimento per completare il tratto da via Montefanese a via Linguetta e poi giù fino alla provinciale via Jesi, compresa la rotatoria. Il cantiere partito a primavera terminerà entro due mesi, Pugnaloni punta a inaugurare il primo tratto del by-pass di Padiglione prima di andare al voto. Con questa strada nuova chi scenderà da Osimo e dovrà dirigersi verso Jesi dovrà passare per via Linguetta e non per il centro di Padiglione. Il secondo tratto, che dalla nuova rotatoria di via Jesi porterà al Mc Neil, sarà fatto ugualmente dal Comune usando un altro milione di euro della cessione di Astea Energia. La Provincia ha fatto attendere quasi 10 mesi prima di dare un parere sul progetto. Nei giorni scorsi, è stato chiesto al Comune di modificare il tombinamento con un unico collettore invece che tre. I tecnici comunali stanno adeguando il progetto che dovrà tornare in Regione per un nuovo parere e a quel punto la Provincia potrà dare l'ok alla Valutazione d'impatto ambientale. La gara d'appalto che Pugnaloni contava di fare a inizio 2019 slitterà di alcuni mesi e il cantiere non inizierà prima di fine estate, salvo nuove lungaggini burocratiche. Il terzo e ultimo tratto, che sul versante Campocavallo collegherà via San Domenico a via Jesi è di competenza direttamente della Provincia che ha da anni pronti 2,7 milioni di euro. L'annuncio Il sindaco proprio ieri ha annunciato che anche qui la situazione si sta sbloccando. In consiglio provinciale prima lo stesso Pugnaloni e poi l'attuale componente osimano Filippo Invernizzi avevano sollecitato la realizzazione del tratto di nuova viabilità da Padiglione a Campocavallo. E finalmente «ci giunge una bella notizia - ha detto ieri il sindaco -. L'8 gennaio ultima conferenza dei servizi tra tutti gli enti interessati, il 10 la firma dell'accordo di programma che verrà pubblicato per 60 giorni e arriverà poi in consiglio comunale per la presa d'atto». Il passo successivo è la progettazione definitiva e quindi esecutiva e infine la gara d'appalto, che salvo imprevisti si terrà la prossima estate. «Il 2019 chiosa Pugnaloni - sarà per gli abitanti di Padiglione l'anno della svolta per la viabilità». Giacomo Quattrini

L'iter

Primo step

Secondo step

Terzo step

7 Un milione di euro l'investimento per completare il tratto da via Montefanese a via Linguetta e poi giù fino alla provinciale via Jesi. Il cantiere partito a primavera terminerà entro due mesi. 7 Il tratto che dalla nuova rotatoria di via Jesi porterà al Mc Neil, sarà fatto dal Comune usando un altro milione di euro della cessione di Astea Energia. Il cantiere non inizierà prima di fine estate prossima. 7 Il terzo tratto collegherà via San Domenico a via Jesi. La situazione si sta sbloccando. L'8 gennaio ultima conferenza dei servizi , il 10 la firma dell'accordo di programma. Gara d'appalto prevista per la prossima estate.

Foto: Il cantiere aperto in via Linguetta

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore