MENU
Chiudi
09/01/2019

Tre bandi per gli eventi Per il rilancio del Palio si punta sul volontariato

La Nuova Ferrara

cento
CENTO. Il Comune si rivolge al volontariato per organizzare eventi artistici, la realizzazione del Palio di Cento e assumere, in comodato d'uso dell'immobile della biblioteca di Renazzo e del Museo Sandro Parmeggiani, per la gestione dei servizi bibliotecari,di attività didattiche e culturali. Trei bandi indetti dal Comune, rivolti al volontariato e con un investimento di 80mila euro, per «promuovere e diffondere le attività culturali come strumento di crescita e integrazione sociale, di riscoperta e valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni, prefiggendosi l'obiettivo dello sviluppo del sistema culturale», l'ampliamento della qualità dell'offerta e il sostegno della pluralità dell'arte, sostenendo la capacità di operare in rete.Quella così avviata, spiega il vicesindaco Simone Maccaferri, è «una modalità di investimento in cultura ed associazionismo che prevede dei bandi aperti alle associazioni, così da rendere più trasparenti e meritocratiche le procedure di assegnazione di finanziamenti pubblici agli enti organizzatori di attività per il territorio».I bandi, rivolti ad organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, riguarderanno la stipula di convenzioni per il biennio 2019/20 inerenti tre aree culturali. In primo luogo, lo svolgimento di attività di interesse culturale nelle aree tematiche di musica, arti performative, promozione letteraria, arti visive cinematografiche e animazione, per un contributo massimodi 52mila euro. Quindi la realizzazione della rievocazione storica Palio di Cento, per un contributo massimo di 20mila euro. Infine, la concessione in comodato d'uso dell'immobile di proprietà comunale sede della biblioteca di Renazzo e del Museo Sandro Parmeggiani, per la gestione dei servizi bibliotecari e l'organizzazione di attività didattiche e culturali, per un contributivo massimo di 8mila euro. «Confidiamo - sottolinea Maccaferri - che le tante associazioni culturali e di promozione sociale del territorio, che in questi anni hanno saputo produrre molteplici attività, in tutto il territorio comunale, possano proporre all'amministrazione progetti di qualità, che andranno a svilupparsi, in maniera sinergica e coordinata, nel calendario unico degli eventi che gli uffici comunali, sotto la guida dell'assessore Matteo Fortini, stanno creando». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore