MENU
Chiudi
19/09/2018

Trasporto disabili ok attesa per altri servizi

La Gazzetta Del Mezzogiorno

ANDRIA LEZIONI AL VIA IL PROGETTO Giorgino: «I nuovi bandi sono fermi al settore finanziario ma stiamo lavorando alacremente per portare la questione in Giunta»
Da definire cosa accadrà per la mensa e l'assistenza specialistica
MARILENA PASTORE l ANDRIA. Il servizio di trasporto scolastico per gli studenti diversamente abili sarà attivo nei prossimi giorni. Lo garantisce il sindaco Nicola Giorgino. «Come per gli altri anni scolastici, anche per quello iniziato ieri 18 settembre i disabili verranno trasportati a cura e spese del comune nelle forme previste dal settore mobilità. Il servizio sarà attivato nei prossimi giorni. Il competente settore - spiega il sindaco - ha avviato per tempo l'iter che vedrà assicurato questo servizio sicuramente essenziale. In questi giorni sono state valutate le caratteristiche del servizio per renderle compatibili, sin da ora, alla procedura di riequilibrio avviata a fine agosto e che è dunque in una fase embrionale». A metà luglio era stata avviata la procedura, dal competente settore 2 servizio mobilità e trasporti, per la presentazione delle istanze utili ad usufruire, anche per l'anno scolastico 2018/2019, del servizio di trasporto scolastico per gli alunni frequentanti le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di 1° grado (ex materne, elementari e medie), tra i quali i diversamente abili. Le domande andavano presentate entro il 31 agosto. «Il settore - aggiunge l'assessore alla mobilità, Pierpaolo Matera - ha completato le procedure di esame delle istanze pervenute ed ora siamo prossimi all'avvio del servizio per gli alunni diversamente abili». Resta, invece, ancora da capire cosa accadrà per il servizio di mensa e di assistenza scolastica specialistica: al momento i servizi, com'è emerso nei giorni scorsi dopo la riunione della seconda commissione consiliare permanente dove i consiglieri di maggioranza e opposizione si sono confrontati con l'assessore alla pubblica istruzione e il dirigente di settore, non sono in condizioni di poter partire. Il sindaco Giorgino, però, è ottimista. «Stiamo lavorando per garantire due servizi fondamentali per tante famiglie, compatibilmente con il piano di riequilibrio - ha dichiarato il sindaco Nicola Giorgino - il servizio di mensa scolastica che tocca la scuola dell'infanzia e quella primaria, e quello relativo all'assistenza scolastica specialistica che riguarda invece oltre duecento studenti». I bandi relativi ai due servizi sono scaduti il 30 giugno scorso: i bandi nuovi, seppur approntati per tempo da quello che ha dichiarato in seconda commissione la dirigente di settore, sono fermi per mancanza del via libera finanziario. «Il bando relativo al servizio di assistenza scolastica specialistica è fermo al settore finanziario ma stiamo verificando; anche per il servizio mensa, attualmente sospeso, lavoreremo alacremente per portare la questione in giunta, modificare le tariffe - trattandosi di servizio a domanda individuale - e nel mentre porre in essere gli atti necessari per coprire il servizio in attesa che venga espletato il bando per l'affidamento triennale del servizio». Va ricordato, infatti, che uno dei problemi alla base dell'oneroso servizio mensa per le casse del comune in questi anni c'era una larga fascia di esenzione su cui l'amministrazione ha ravvisato la necessità di intervenire, vista l'impossibilità per l'ente di coprire quasi interamente il costo del servizio. Sulle condizioni economico-finanziarie dell'ente, intanto, è stata convocata per questa mattina una conferenza stampa alle ore 11 da parte delle forze di minoranza.

Foto: SERVIZIO OK Il trasporto scolastico per disabili

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore