scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/11/2020

Trasporto alla Nostra Famiglia: l’appalto va all’Atap

Il Gazzettino

Il sindaco e l'assessore hanno individuato l'azienda locale
PASIANO
Il Comune di Pasiano deve individuare degli operatori a cui demandare il servizio di custodia e di accompagnamento dei minori, residenti nel comune, affetti da disabilità e che raggiungono con i mezzi di trasporto pubblico il Centro Polifunzionale La Nostra Famiglia di San Vito al Tagliamento. Per affidare il servizio in appalto, è stata coinvolta l'Atap Spa, la società che effettua il trasporto pubblico locale, nell'area del Pordenonese, per conto di Tpl Scarl. Il sindaco Edi Piccinin e l'assessore ai Servizi socio-assistenziali Tiziana De Bortoli hanno comunicato alla giunta, nella seduta del 2 novembre, di avere delegato all'Atap il compito di svolgere la funzione di stazione appaltante. Le risorse economiche saranno messe a disposizione dall'amministrazione comunale, nell'ambito delle proprie ordinarie disponibilità di bilancio. Inoltre, l'ente locale si occuperà delle modalità di trasporto individuali, a favore delle persone portatrici di handicap che non sono in grado di servirsi dei mezzi pubblici, specialmente per quanto concerne i collegamenti con le strutture sanitarie e quelle socio-assistenziali. La mobilità di questi soggetti deboli sarà garantita da soluzioni adeguatamente attrezzate a garantire loro l'accessibilità.
Il servizio di trasporto sociale risponde alle esigenze di mobilità delle fasce più fragili della popolazione e dà l'opportunità di raggiungere agevolmente i luoghi di cura e di assistenza, affermano Piccinin e De Bortoli, Ma, in molti casi, ravvisa la necessità di essere integrato con un servizio di custodia e accompagnamento complementare. Perciò, il Comune ha deciso di affidare il servizio, tutt'ora scoperto e che non rientra nel trasporto o nelle competenze dell'Azienda Trasporti Automobilistici Provinciali, per il periodo che va dal 1° gennaio al 6 agosto 2021. L'assessore Tiziana De Bortoli ritiene che debba essere assegnato ad un unico operatore, per ragioni di salute, economicità, omogeneità e logistica. La complementarietà e l'interattività tra l'accompagnamento e la custodia, rispetto al servizio di trasporto, nonché l'esperienza pregressa, derivata dai precedenti affidamenti i del servizio, rendono l'Atap il soggetto più idoneo a selezionare l'operatore economico, che dovrà effettuare l'attività, con il quale poi la società dovrà necessariamente coordinarsi. Per quanto riguarda la copertura dei costi del servizio, questi saranno ripartiti tra i diversi Comuni che ne usufruiranno, in base al numero di utenti residenti e ai chilometri percorsi fino alla Nostra Famiglia di San Vito al Tagliamento, che è anche sede del Centro di Formazione Professionale Don Luigi Monza oltre che centro di riabilitazione e cura. (cr.sp.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA