scarica l'app
MENU
Chiudi
19/01/2019

Tram, partono le gare Resta da risolvere il nodo di Voltabarozzo

Il Mattino di Padova - Claudio Malfitano

Convenzione inviata al Ministero, in arrivo i primi 5,6 milioni Lorenzoni: «Percorso partecipato per il tragitto nel rione» le infrastrutture in città
Claudio MalfitanoPronti a passare alla fase operativa. Per la seconda linea del tram è arrivata l'ora delle decisioni e delle gare d'appalto. La convenzione è stata inviata al Ministero martedì scorso, tutte le formalità sono state seguite al dettaglio. Resta l'unica incognita da sciogliere entro poche settimane: il tragitto della linea di tram a Voltabarozzo, per cui restano in piedi tre diverse opzioni. «Ci avvarremo di alcuni facilitatori per un percorso di partecipazione nel quartiere», chiarisce il vicesindaco Arturo Lorenzoni.Convenzione firmataLa tecnologia e la pubblica amministrazione 2.0 tolgono un po' di pomposità all'evento. Non ci sarà una firma comune, né una cerimonia. Basta una mail per siglare l'intesa con il Ministero che porterà subito nelle casse di Palazzo Moroni l'anticipo del 10% sul contributo di 56 milioni. La convenzione verrà firmata telematicamente. Anzi, l'amministrazione l'ha già fatto e martedì scorso ha inviato tutto al dicastero guidato da Danilo Toninelli. Si attende la controfirma digitale. Ma è solo una formalità.Contemporaneamente viene ufficializzata anche la nomina di Aps Holding a stazione appaltante, come deciso dal consiglio comunale lo scorso 21 dicembre.Le gare d'appaltoCon i primi soldi partono anche le gare d'appalto. Segno che il percorso è già avviato: rien ne va plus, non si torna indietro. Aps infatti sta lavorando al bando per la progettazione esecutiva dell'opera, che potrebbe essere pubblicato già nelle prossime settimane. «Prima dell'arrivo della primavera», è la voce che circola nei corridoi di Palazzo Moroni, dove è partita una corsa ad accorciare i tempi.Il bivio di VoltabarozzoResta una sola incognita: che strada farà il tram una volta superato il nuovo ponte sul canale Scaricatore? «Lo decideremo con gli abitanti e i negozianti di Voltabarozzo - risponde Lorenzoni - È già partita la selezione dei consulenti che ci daranno una mano nel costruire un percorso partecipativo con il rione. Un percorso che inizierà a febbraio e si svilupperà in un paio di mesi, in modo da dare indicazioni operative a chi farà la progettazione». E visto che si va verso la primavera: se sono rose, fioriranno. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI