scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/07/2021

Tper, ok a bilancio e cda

QN - Il Resto del Carlino

Nonostante la pandemia e la contrazione dell'utenza di un terzo rispetto al 2019, Tper chiude il 2020 con un utile netto di 3,2 milioni. ll risultato della capogruppo si rispecchia anche nel bilancio consolidato del Gruppo Tper con un utile netto di 3,6 milioni di euro. L'assemblea dei soci di Tper dà l'ok al bilancio consolidato 2020 e ha nominato il nuovo cda che resterà in carica solo un anno anziché i canonici tre. «Una scelta - ha spiegato l'assessore al Bilancio e alle Partecipate Davide Conte - per lasciare alla nuova amministrazione di fare le proprie scelte in autonomia, visto che si vota a ottobre». Scelta adottata anche per Interporto e Caab. Comunque sia il board di Tper annovera una new entry, il sindaco di Gaggio Montano, Maria Elisabetta Tanari, che affiancherà la presidente e ad, Giuseppina Gualtieri, e Giovanni Neri, entrambi riconfermati. Rinnovato anche il collegio sindacale, che ha un nuovo presidente, Enrico Corsini, nuova nomina col sindaco supplente Gian Luigi Morten, mentre sono stati riconfermati Fabio Ceroni, Patrizia Preti, Romana Romoli. L'azienda in assemblea ha anche confermato il piano di investimenti 2021-2023, che prevede un valore di circa 186 milioni, di cui 52 coperti con autofinanziamento. Soddisfatta Giuseppina Gualtieri, presidente e ad di Tper: «Le sfide della mobilità del post-pandemia saranno affrontate con lo stesso spirito di responsabilità sociale e di attenzione alla sostenibilità che ci ha guidato fino ad ora. In attesa di capire le regole per il trasporto pubblico in vista della riapertura delle scuole, siamo pronti sia a ritornare al 100% di capienza, sia a organizzare servizi aggiuntivi». Soddisfatti gli assessori Conte e Mazzanti: «Questi risultati certificano la bontà delle strategie di questi anni». Bando comunale per il teatro del '700
ALDROVANDI MAZZACORATI

Villa Aldrovandi Mazzacorati, in via Toscana, custodisce anche un teatro del '700 vincolato dalla Soprintendenza, di proprietà della Regione. Ora è aperto il bando comunale per affidarne la gestione (per 4 anni). C'è tempo fino al 24 settembre per candidarsi e dare nuova vita - culturale e sociale - alla struttura.


Gara per il complesso Ma c'è la prelazione
EX AMBASCIATORI

Scade la concessione (e quindi viene messa a bando) per la struttura dell'ex cinema Ambasciatori di via Orefici, che oggi ospita Eataly e la libreria .Coop. Al concessionario uscente, che già offre i servizi culturali richiesti dal Comune, viene dato il diritto di prelazione, ma deve comunque partecipare alla gara.