scarica l'app
MENU
Chiudi
18/06/2020

Tour operator, incentivi dalla Regione

La Nuova Sardegna

L'annuncio dell'assessore Chessa: «Un milione e mezzo per attirare i turisti»
CAGLIARII tour operator nazionali e internazionali riceveranno un contributo dalla Regione, per far arrivare il maggior numero di turisti a luglio, ad agosto e anche in bassa stagione. Il bando dovrebbe essere pubblicato nei prossimi giorni e avrà una dotazione intorno al milione e mezzo di euro. Ad annunciarlo è stato l'assessore al turismo, Gianni Chessa, durante una recente videoconferenza con i network che, nella penisola e in Europa, organizzano voli charter. Per ora del bando si sa gran poco, ma dovrebbe rientrare fra le strategie messe in campo dalla Regione per raddrizzare una stagione turistica compromessa dalla pandemia. Stando ad alcune indiscrezioni, gli incentivi non dovrebbero superare i 100mila per ogni tour operator. Su come i soldi saranno ripartiti il discorso è aperto: potrebbe essere in base al fatturato dichiarato da ogni organizzatore, oppure calcolato sul numero di passeggeri che arriveranno. Poi c'è da capire anche come gli incentivi saranno spesi dai network: attraverso campagne pubblicitarie, oppure saranno trasformati in bonus per i turisti? Le strade praticabili saranno più chiare quando il bando sarà sdoganato e pubblicato sul sito della Regione. Sta di fatto che, in queste settimane, l'assessorato è impegnato in quella che potrebbe essere definita una controffensiva. Vuole ridurre al minimo il sempre più probabile calo che ci sarà negli arrivi e nelle presenze. A preoccupare è soprattutto il possibile crollo del mercato europeo e infatti sono stati fitti i contatti con i tour operator del Nord Europa - dalla Germania alla Gran Bretagna - per allungare la stagione il più possibile. C'è dell'altro: i prossimi mesi saranno molto difficili, perché la concorrenza, mai come stavolta, sarà cinica e spietata nella guerra per strappare anche un solo turista alla Sardegna.