scarica l'app
MENU
Chiudi
27/10/2020

Tombe e cappelle di famiglia all’asta per 1,4 milioni di euro

Eco di Bergamo

Città
Al Monumentale. Bando del Comune per 46 complessi architettonici Il valore va dai 3.700 ai 245 mila euro. Angeloni: «C'è molta richiesta»
BENEDETTA RAVIZZA Un «sasso», che sia consolazione dei dì perduti, che distingua dalle «infinite ossa», parafrasando «I Sepolcri» di Ugo Foscolo. Anche a Bergamo c'è sempre più bisogno di un luogo raccolto e di preghiera, dove fare memoria dei propri cari estinti. Ne sa qualcosa il Comune, che, anche dopo le numerose richieste, aumentate in questo periodo così segnato dai lutti, ha pubblicato il bando d'asta per la concessione in uso (durata: 75 anni) di tre cappelle e di 43 tombe nel cimitero Monumentale di Bergamo, più una al camposanto di Grumello del Piano-Comune di Lallio (durata cinquantennale). Il valore Il valore complessivo dell'operazione è di 1,4 milioni di euro, con la base d'asta che va dai 3.700 ai 10 mila euro per le tombe di famiglia e dai 163 mila ai 245 mila euro per le cappelle di famiglia. La procedura è già pubblicata sull'albo pretorio online, scaricabile dal sito web di Palafrizzoni. Per fare le proprie offerte c'è tempo fino al 23 novembre (alle 12). È possibile anche chiedere informazioni allo 035.399438 (da lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12) o via mail (servizicimiteriali@comune.bg.it). «È un provvedimento molto atteso dai nostri concittadini - spiega Giacomo Angeloni, assessore ai Servizi cimiteriali del Comune di Bergamo - che nei mesi scorsi hanno spesso contattato gli uffici competenti comunali richiedendo informazioni e sollecitando un nuovo bando d'asta. L'ultimo, infatti, risale all'anno 2013, ma per un numero esiguo di sepolture: bisogna risalire al 2006 per trovare l'ultima concessione di un certo rilievo di tombe e cappelle di famiglia. Questo nuovo bando, che rimarrà aperto fino a lunedì 23 novembre alle 12, vuole venire incontro alle domande di questi mesi». La procedura Il bando è stato possibile dopo il via libera della Commissione storico-artistica del cimitero. «Ha fatto un grandissimo lavoro, gratuitamente e in collaborazione con la Sovrintendenza, valutando ogni singola tomba», spiega l'assessore Angeloni. Ogni tomba è in concessione per 75 anni, allo scadere di questo periodo, se la concessione non viene rinnovata, decade e la tomba torna disponibile. Per quanto riguarda il bando appena pubblicato, online si trova l'elenco dettagliato dei complessi architettonici, con importo a base d'asta e localizzazione esatta. «Per chi lo desidera - annuncia l'assessore - c'è la possibilità di fare un sopralluogo, fissando un appuntamento». Il valore più alto è quello della cappella denominata «Moretti» - 245 mila euro - posta nel Campo G3 (angolo viale San Viatore-viale Sant'Adelaide); la cappella «Corona»è nell'area dei giardini rialzati - base d'asta 164.118 euro (angolo viale San Narno-viale San Rustico) e infine la cappella «Cattaneo» - base d'asta 163.722 euro - lungo il muro di cinta nord-ovest. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Il cimitero monumentale di Bergamo