scarica l'app
MENU
Chiudi
14/11/2020

Terme, bando prorogato: a rischio posti di lavoro

QN - La Nazione

Allarme per gli stabilimenti
BAGNI DI LUCCA Posticipato il bando delle Terme. L'amministrazione comunale di Bagni di Lucca ha deciso di prorogare il bando di gara per l'affidamento in gestione degli stabilimenti termali, scaduto il 6 novembre, al 1° marzo 2021. L'asta per affidare la concessione a terzi del complesso termale, comprendente Casa Boccella, lo stabilimento Jean Varraud e gli stabilimenti termali in località Bagni Caldi, non verrà quindi effettuata. A ora gli stabilimenti sono affidati in via temporanea all'attuale gestore Vittorio Lapolla, concessi in deroga alla convenzione già scaduta da oltre un anno, fino al 15 gennaio 2021, che adesso dovrebbe essere ulteriormente prorogata. Le misure restrittive adottate dal governo a causa del corona virus, avevano già imposto la chiusura degli stabilimenti termali la primavera scorsa, frenando la stagione termale. Gli stabilimenti sono stati riaperti al pubblico a giugno, pur dovendo osservare delle limitazioni, in particolare vietando l'accesso alle grotte a vapore naturale. L'attuale gestore Lapolla, proprietario dell'Antico Albergo Terme e del ristorante attiguo, non ha manifestato, anche in questa circostanza, alcun interesse di concorrere al bando e questo pone un serio problema, dato che scarseggiano gli interessati e le aste indette fino a oggi sono andate sempre deserte. A rischio una trentina di posti di lavoro. M.N. © RIPRODUZIONE RISERVATA