MENU
Chiudi
09/08/2018

Tempi più lunghi per l’ex carcere La gara di appalto slitta a gennaio

QN - La Nazione

ANCORA un rinvio, il secondo, per la procedura delle offerte alla gara di appalto europea sulla ristrutturazione del vecchio carcere di San Domenico. L'ultima chiamata scadeva il 31 luglio ma tutto è stato rinviato all'11 gennaio 2019. La Giunta Comunale, d'intesa con la Regione Toscana, «ha deciso di riattivare attraverso una ripubblicazione, la gara pubblica europea di concessione per la selezione del miglior partner privato sulla base della proposta progettuale e gestionale e della solidità del piano finanziario d'investimento». NEL NUOVO progetto proposto è previsto di realizzare una struttura ricettiva, oltre a musei, enogastronomia e sale espositive, ambienti per conferenze e congressi, percorsi di valorizzazione del patrimonio archeologico e paesaggistico oltre ad un teatro a cielo aperto». UNA piccola città dentro le mura che dovrà essere realizzata nell'ex convento di San Domenico. Sono passati sei anni da quando è stato firmato il trasferimento a titolo gratuito dell'ex Carcere a Comune, Regione Toscana e Provincia di Siena (poi uscita dal progetto) si è chiusa la fase di studio, diagnostica, progettazione e di costruzione d'intese con Ministero, Regione, Demanio, Soprintendenza. Operazione faticosa per l'individuazione dello strumento giuridico migliore per raggiungere l'obiettivo di restaurare e mettere in sicurezza il complesso e per dargli nuova vita al servizio della cultura e dell'identità sangimignanese e toscana. Per creare economia e occupazione. Si era manifestato un certo interesse da parte di alcuni soggetti poi non concretizzatosi in formali offerte, ora dunque verrà selezionato il miglior partner privato sulla base sia della proposta progettuale e gestionale presentata, sia della solidità del piano finanziario d'investimento in base a quanto previsto dall'Art. 183 del Codice degli Appalti (Projet Financing). LA GARA sarà pubblicata nei prossimi giorni nella Gazzetta Ufficiale Europea e, a seguire, tutte le info relative saranno pubblicate online sul sito del Comune. Si ricorda inoltre che il «restauro e l'allestimento del complesso secondo le attività previste dall'accordo tra Enti e sulla base delle soluzioni progettuali elaborate dal Comune, è stimato in 22,3 milioni di euro con una tempistica di realizzazione di 4 anni. Secondo il Piano Economico Previsionale che affianca il Progetto Preliminare, il capitale investito, attraverso la gestione delle attività a rilevanza economica, potrà godere di un significativo tasso di remunerazione, con un ampio consolidamento del business grazie alla lunga durata della concessione, prevista in 70 anni ed all'inesistenza di un canone concessorio». Romano Francardelli SCHEDA

Scontro frontale in zona Mensanello Due persone ferite

E' DI DUE persone ferite, fortunatamente in modo non grave, il bilancio dell'incidente stradale avvenuto nel tardo pomeriggio di martedì nei pressi di Mensanello, sulla provinciale che collega Colle a Casole. Sono i conducenti di una Ford Fiesta e di una Fiat Croma che, per cause non chiarite, si sono scontrate percorrendo una curva. Rilievi della polizia municipale


'Cristallo DiVino' in piazza Duomo dalle 18 fino alle 24

CON 'Cristallo DiVino', la Pro Loco di Colle porta questa sera in piazza duomo una delle più belle serate dell'estate colligiana. Dalle 18 alle 24, degustazioni, cena, spettacoli di musica e danza osservazioni guidate del cielo stellato, dimostrazioni di maestri vetrai ed incisori, fumettisti, caricaturisti e visita straordinaria alla dotazione del Museo del Cristallo.


In piazza della Libertà va in scena alle 21 'Cavalleria rusticana'

APPUNTAMENTO da non perdere per gli appassionati del bel canto, quello di stasera a Casole d'Elsa dove, alle 21 in piazza della Libertà, va in scena 'Cavalleria rusticana' di Mascagni, con la regia di Franco Zappalà. Interpreti Cristina Ferri, Jacopo Pesiri, Carlo Morini, Laura Scapecchi e Lina Botti, con il Coro di Livorno. Direttore d'orchestra il maestro Vito Lo Re.


Centro storico chiuso alle auto ogni martedì

SOSTA serale vietata nel centro storico di Casole. Per l'organizzazione degli eventi inseriti nel calendario della rassegna 'I Martedì di Casole' il Comune ha istituito il divieto di sosta in piazza della Libertà e in via Casolani dalle 19 alle 24 ogni martedì. Fanno eccezione solo le auto dei residenti col contrassegno rilasciato dai vigili urbani.

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore