scarica l'app
MENU
Chiudi
02/03/2019

” Te g o l a ” sulla nuova Procura Esclusa la ditta appaltatrice

Gazzetta del Sud

Provvedimento dell ' Agenzia del demanio
I lavori affidati all ' impresa seconda classificata
Gaetano Mazzuca La nuova sede della Procura di Catanzaro nell ' ex ospedale militare non po trà essere realizzata dalla Costruzioni Procopio srl. Un clamoroso colpo di scena deciso dalla stazione appaltante, ossia dall ' Agenzia del Demanio che solo pochi mesi fa, nel novembre scorso, aveva aggiudicato definitivamente l ' appalto da quasi 9 milioni di euro. Ieri il direttore generale della direzione calabrese dell ' Agenzia, Gior gio Allegroni, ha firmato la determina che esclude la società Procopio. Come previsto dalle norme in tema di appalti pubblici, l ' ente ha verificato il possesso dei requisiti dichiarati dall ' aggiudicatario in sede di gara. Eb bene dall ' analisi dei documenti sugli operatori economici facenti parte del raggruppamento di imprese (la Procopio, la Coge srl, la Coseam spa, Esaro srl) «dal casellario giudiziale sono emersi sei provvedimenti giudiziali che sarebbero dovuti essere dichiarati in sede di presentazione dell ' offer ta, onde consentire alla stazione appaltante una completa valutazione sulla moralità professionale del concorrente». «I presenti reati - si legge ancora nella determina dell ' A ge n z i a - non risultano formalmente estinti a seguito di annotazioni disposte dal giudice dell ' esecuzione». Questa mancata dichiarazione per l ' A ge n z i a sarebbe «causa di esclusione». A questo punto l ' appalto è stato affidato al la seconda classificata nella gara il Consorzio stabile Acnhor. Appena un mese fa le società escluse dall ' appalto, difese dall ' av vo c a t o Alfredo Gualtieri, si erano rivolte al Tar contestando l ' assegnazione alla ditta Costruzioni Procopio. Alla fine della Camera di consiglio però i giudici amministrativi avevano rigettato i ricorsi delle imprese. Su quella decisione è già pendente un ricorso al Consiglio di Stato. Ora potrebbe nascere un nuovo contenzioso. Appare infatti assai probabile che la Costruzioni Procopio impugni il provvedimento dell ' Agenzia. Insomma, si fa concreta l ' ipotesi che l ' inizio dei lavo ri per la nuova Procura slitti a data da destinarsi. L ' ex Ospedale militare ap pena sarà completo e agibile sarà concesso in comodato gratuito per 99 anni al ministero della Giustizia, con oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria a carico di quest ' ult imo, per destinarlo a nuova sede degli uffici giudiziari di Catanzaro. In particolare, per come indicato dalla conferenza permanente istituita presso la Corte d ' Appello del capoluogo, sa ranno allocati all ' ex ospedale milita re la Procura della Repubblica, gli uffici formazione e ragioneria della Corte d ' Appello, il Commissariato per la liquidazione degli usi civici della Calabria. Come già determinato dal Consiglio comunale, sarà inoltre garantito l ' utilizzo del chiostro da parte della cittadinanza, per fini culturali e nei fine settimana e senza interferire con le attività degli uffici giudiziari, preservandone le caratteristiche architettoniche e storiche.

Foto: Chio stro L ' ex ospedale militare sarà dato in comodato gratuito per 99 anni al ministero della Giustizia


Foto: La nuova cittadella degli uffici giudiziari sarà costruita a l l ' i n te r n o d e l l ' ex ospedale militare