scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
27/04/2021

Tavoli fuori: è semplice

La Prealpina

La giunta elimina la burocrazia per permettere ai locali di lavorare Sta andando bene il bando NegoziaAmo, circa 145 le domande pervenute agli uffici
Per bar e ristoranti l ' attesa riapertura è solo questione di ore. Una ripartenza che, come sottolineato dall ' assessore alle attività produttive Claudia Mazzetti, sarà all ' insegna della semplificazione burocratica. Intanto continuano ad arrivare le domande per il bando NegoziaAmo. Sufficiente l ' autocertificazione In città fervono i preparativi per preparare i dehors. come previsto dal nuovo decreto infatti, bar e ristoranti potranno tornare a effettuare il servizio al tavolo negli spazi esterni. Una soluzione che, soprattutto nel centro storico, è molto sfruttata nel periodo della bella stagione. Un passaggio, quello dell ' allestimento della parte estiva, che porta con sé anche la compilazione di una serie di documenti e permessi. Ecco perché nei giorni scorsi il sindaco Andrea Cassani, il vicesindaco e assessore alla sicurezza Francesca Caruso e l ' assessore Mazzetti, insieme ai vertici della Polizia locale e del Suap, si sono incontrati per semplificare il più possibile l ' iter per tutte le attività gallaratesi. «Chi lo scorso anno aveva già fatto, e ottenuto, la richiesta di occupazione del suolo pubblico se non ha effettuato modifiche potrà fin da subito ripristinare lo spazio - afferma l ' assessore - sarà sufficiente presentare un ' autocertificazione». In questo caso sarà sufficiente inoltrare la comunicazione a protocollo@comune.gallarate.va.it o direttamente allo sportello. Se invece si tratta di una nuova richiesta o se ci sono delle modifiche dovrà seguire la procedura sulla piattaforma www.impresainungiorno.gov.it dove è presente la modulistica («molto semplice»). Qui bisognerà fornire, ad esempio, la planimetria dello spazio e il numero dei tavoli e delle sedute presenti. Più breve tempo possibile Per la delegata al commercio, in questo momento difficile e allo stesso tempo tanto atteso dalle attività, era necessario mettere in campo una serie di azioni per «sburocratizzare» i passaggi più formali. «Con questa strategia - spiega Mazzetti - da un lato abbiamo un risparmio sui costi di gestione delle pratiche e dall ' altro velocizziamo una serie di passaggi». L ' obiettivo dell ' ammi nistrazione comunale, proprio perché la data del 26 aprile è sempre più vicina, è di gestire le pratiche «nel più breve tempo possibile», sempre in relazione al numero di pratiche che arriveranno in Comune. C ' è anche un altro passaggio che per l ' assessore Mazzetti è bene ricordare: «L ' occu pazione del suolo pubblico è gratuita». Un bando di successo Dal 12 aprile, giorno di apertura del bando NegoziaAmo, sono circa 145 le domande che sono pervenute agli uffici. «Sta andando bene - ammette Mazzetti - l ' alto numero di richieste è, da un lato, il sintomo di una necessitò di aiuto da parte dei commercianti e dall ' altro dimostra che il comune ha effettivamente messo a disposizioni fondi utili per le attività». C ' è tempo fino al 30 aprile (fio ad esaurimento dei 130 mila euro messi a disposizione) per inviare la domanda via pec all ' indirizzo mail protocollo@pec.comune.gallarate.va.it. Annalisa P. Colombo © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: C ' erano una volta i bar aperti e il centro di Gallarate era diventato la capitale della movida. Poi è arrivata la pandemia che ha tagliato le gambe a tutto il settore. Ora l ' assessore Claudia Mazzetti prova a rilanciarlo (foto Blitz)