scarica l'app
MENU
Chiudi
16/07/2020

Tangentie favori, assolto ex presidente di Rfi Lo Bosco

Gazzetta del Sud

Corted' appello di Palermo
PALERMO La Corted' appello di Palermo ha assolto Dario Lo Bosco, ex presidente di Rfi,e due ex dirigenti del Corpo forestale della Regione, Salvatore Marrancae Giuseppe Quattrocchi, coinvolti in un' inchiesta su tangenti e favori. In primo grado, in abbreviato, erano stati condannati per concussionee induzione indebitaa promettere utilità.A Lo Bosco erano stati inflitti4 annie2 mesie agli altri due4 annie6 mesi ciascuno.L' inchiesta ruotava attornoa due distinte vicende che vedono protagonista un imprenditore agrigentino. Lo Bosco, difeso dagli avvocati Gioacchino Sbacchie Nino Gaziano, era stato accusato di avere ricevuto 58mila euro per spingere Rfi ad acquistare un sensore per il monitoraggio dell' usura delle carrozze ferroviarie affittatea terzi. Quattrocchi, difeso dall' avv. Vincenzo Lo Re,e Marranca, assistito da Maria Teresa Nascé, sempre secondol' accusa, avrebbero ricevuto il primo 149mila euroe il secondo 90mila euro.I due in cambio avrebbero evitato intoppi nei lavori di ammodernamento della rete di radiocomunicazioni della Forestale chel' imprenditore si era aggiudicato, vincendo un appalto di 26 milioni bandito dal Corpo forestale, la cosiddetta" Dorsale digitale".