scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/11/2020

Tampone negativo per il sindaco Putto Municipio sanificato e personale a casa

Messaggero Veneto - Laura Venerus

I test dopo la positività dell'assessore Caldo e due dipendenti Stanziati 600 mila euro per sostenere cittadini e imprese azzano decimo
Laura Venerus / azzano decimoTampone negativo per il sindaco di Azzano Decimo, Marco Putto, che si è sottoposto ieri al test dopo la positività riscontrata lunedì all'assessore Lucio Caldo e due dipendenti che lavorano negli uffici dell'area tecnica. Questa zona del municipio è stata immediatamente sanificata e ieri le operazioni hanno riguardato pure il resto del palazzo comunale. Per ragioni di sicurezza, i dipendenti sono stati invitati a lavorare da casa in attesa che si chiarisca il quadro di possibili contagi, garantendo comunque la presenza necessaria - seppur contenuta - di personale in sede e tutti i servizi alla cittadinanza. Altri dipendenti hanno effettuato il tampone e stanno attendendo l'esito.Nel frattempo, la giunta ha deliberato la pubblicazione di "Bonus Azzano", un bando pubblico da 100 mila euro destinato a situazioni di difficoltà economica post emergenza Covid e ricompreso nei 460 mila euro di misure a sostegno di cittadini e imprese annunciati durante la prima ondata della pandemia.Il bando, che sarà pubblicato entro la settimana e scadrà il 16 dicembre, offrirà a nuclei familiari con figli a carico e ad anziani over 65 che dimostrino di possedere un Isee particolarmente basso, la possibilità di ottenere rimborsi su bollette per consumi di riscaldamento relativi al 2019 e al 2020 da 200 a 600 euro.Si tratta di uno strumento che si aggiunge ad altri interventi già attuati e ad altri che stanno per esserlo. Tra quelli già posti in essere, lo stanziamento di 10 mila euro per l'acquisto di gel igienizzante e mascherine a favore dei commercianti azzanesi, 200 mila euro di esenzione Tari per le utenze domestiche in situazioni di bisogno e il dimezzamento per le utenze non domestiche, 50 mila di contributi per affitti onerosi.A breve entreranno in vigore altri strumenti di aiuto alla cittadinanza: 100 mila euro inseriti nel bando per coppie con figli e anziani a basso Isee più altri 100 mila in fase di valutazione e perfezionamento.Oltre a ciò, l'amministrazione comunale sta impiegando ulteriori 200 mila euro per le "nuove emergenze" derivate dalla pandemia, come i maggiori oneri relativi ai centri estivi e del servizio mensa nelle scuole.«Abbiamo messo a disposizione della cittadinanza complessivi 660 mila euro - ha dichiarato il sindaco - reperiti grazie alla rinegoziazione dei mutui concessa agli enti locali da parte del Governo. È stato un lavoro di squadra - ha aggiunto -, per cui ringrazio l'intera giunta per l'ideazione e la formulazione di questi importanti obiettivi politici, concretizzati poi dagli uffici, in particolare l'assessore Bortolin per la parte finanziaria e l'assessore Innocente per quella sociale». --© RIPRODUZIONE RISERVATA