scarica l'app
MENU
Chiudi
06/06/2019

Taglio dell’erba Il Comune invita a segnalare le zone critiche

Il Tirreno - G.S.

È iniziato il secondo giro da parte della ditta incaricata In fase di elaborazione un nuovo piano quadriennale del verde urbano follonica
MASSA MARITTIMA. Dopo la risoluzione del contratto con la ditta appaltatrice del verde che avrebbe dovuto occuparsi del decoro cittadino, il Comune di Follonica si è visto costretto a stipulare altri contratti.L'attuale appalto è a misura e quindi prevede un certo numero di tagli per un importo massimo di 40 mila euro: considerando che ogni taglio, che riguarda quasi 200mila metri quadrati di aree verdi, ha un costo indicativo di 11mila -12 mila euro, l'attuale appalto comporterà tre tagli su tutte le aree verdi della città. Il servizio è già partito ma, viste anche le segnalazioni fatte tramite social media, l'amministrazione ha lanciato un appello a tutti i cittadini chiedendo di segnalare sul sito web del Comune eventuali disservizi su aree non tagliate. Chi vuole fare una segnalazione deve collegarsi al sito www.comune.follonica.gr.it cercando l'apposito spazio dedicato alla segnalazione guasti, (www.comune.follonica.gr.it/servizi/segnalazione_guasti/).Il taglio dell'erba sta proseguendo in ogni zona di Follonica: la ditta incaricata già dalla scorsa settimana ha iniziato il secondo giro del taglio su tutte le aree verdi presenti nell'area urbana. L'amministrazione comunale, per risolvere il problema, sta poi elaborando la predisposizione di un nuovo bando quadriennale del verde urbano, in grado di garantire un maggior controllo sul contenimento del verde, che quest'anno si è dimostrato difficile per l'incessante pioggia che ha interessato Follonica fino alla scorsa settimana. Nel bando sarà inserito anche il controllo del verde verticale e delle malerbe (erba sui marciapiedi) attualmente gestite con un separato appalto a misura, anche per avere una organizzazione globale del servizio e quindi una maggiore efficienza ed economicità. Le lamentele negli scorsi giorni non sono certo mancate: «La pineta di ponente dovrebbe essere il biglietto da visita della città. Invece questa è la condizione in cui versa - aveva commentato negli scorsi giorni il neoeletto consigliere di Fratelli d'Italia Danilo Baietti - Nonostante l'azienda che si occupava del taglio del verde sia praticamente fallita, ed ora si operi tramite affidamento diretto, si deve dare la precedenza alla cura delle zone centrali della città dove centinaia di bambini giocano quotidianamente». L'amministrazione conta anche sulla partecipazioni dei cittadini che, con il loro intervento, potranno intervenire in caso di disservizi. -- G.S.