scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
09/07/2021

Tagliati i fondi alla Fi-Pi-Li

Il Tirreno

La Regione toglie un milione l'anno alla manutenzione DIMEZZATA ANCHE LA DURATA DELLA GARA D'APPALTO
Non bastano dieci milioni di euro l'anno per la manutenzione ordinaria della Fi-Pi-Li. Sono pochi. Ne servirebbero di più per garantire la sicurezza della strada. E allora cosa fa la Regione, proprietaria della strada di grande comunicazione che collega Firenze, Pisa e Livorno? Decide di stanziarne meno. Nel bando che domani dovrebbe essere pubblicato sul sito di Città Metropolitana - che per conto della Regione ha in gestione questa infrastruttura - sarà evidente. La Città Metropolitana di Firenze aveva sollecitato alla Regione di prevedere 9,2 milioni di euro l'anno per la manutenzione della Fi-Pi-Li per i prossimi anni. La Regione ha risposto: no, bastano 8,4 milioni. Con un taglio sul budget stanziato nel 2013, all'epoca dell'ultima gara di appalto per la manutenzione ordinaria, quando i costi per la sistemazione delle strade (giunti, asfalti, massicciate, illuminazione) erano assai più bassi a quelli attuali.Per capire che cosa stia succedendo è necessario fare un passo indietro. La Fi-Pi-Li viene gestita dalla Città Metropolitana che nel 2013 affida (con una gara d'appalto milionaria) la manutenzione completa dell'infrastruttura alla società Avr. L'incarico scade il 30 settembre 2021. Da otto anni, quindi, è nota la scadenza dell'appalto e la necessità di indire una nuova gara, in modo da non lasciare la strada senza una società che si occupi di manutenzione. Ma sembra che questa faccenda si sia complicata, soprattutto da quando la Regione ha annunciato di voler costituire una Società Toscana Strada, ipotizzando nuove modalità di gestione della Fi-Pi-Li, malgrado la convenzione stipulata nel 2018 fra Regione, Città Metropolitana, Province di Livorno e Pisa scada il 31 dicembre 2022. Proprio perché la convenzione per gestire la Fi-Pi-Li durerà ancora per quasi un altro anno e mezzo, in aprile la Città metropolitana invia alla Regione il progetto per il rinnovo del servizio di manutenzione con la richiesta di eventuali osservazioni agli enti pubblici finanziatori. A maggio viene sollecitata la convocazione del tavolo tecnico congiunto sula Fi-Pi-Li e la Regione richiede, appunto, le modifiche al servizio di manutenzione della strada.In particolare reclama: 1) la riduzione della durata dell'appalto di Global service (manutenzione totale) da 8 anni a due anni più eventuali due anni di rinnovo;2)inserimento di un'opzione di subentro al contratto e a eventuali subcontratti, da parte di Regione Toscana o altro soggetto dalla stessa Regione nominato (la nuova società);3) contenimento (tagli) dell'importo complessivo del servizio per adeguarlo agli attuali importi corrisposti da Regione e Province. Quindi a fronte di un aumento delle risorse sollecitato dalla Città Metropolitana, la Regione ha risposto con un taglio e con una contrazione della durata del contratto.Ferma da gennaio in assenza di risposte della Regione, dunque, Città Metropolitana va in pubblicazione con il mini-bando solo domani. E la Regione? Al Tirreno ha risposto finora di non sapere nulla di questa gara d'appalto. --© RIPRODUZIONE RISERVATA