scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/04/2021

Superbonus per mille appartamenti Spes

QN - La Nazione

PISTOIA Condomini e case popolari più verdi sfruttando gli incentivi nazionali. Spes ha infatti pubblicato su Start un bando pubblico rivolto a tutte le aziende d'Italia, con particolare riferimento alle aziende edili e impiantistiche del territorio provinciale. Obiettivo è proprio quello di ricevere proposte di riqualificazione del patrimonio immobiliare gestito dalla società, sotto forma di efficientamento energetico dei fabbricati (Ecobonus) e di sicurezza degli alloggi (Sismabonus). Con l'Eco Bonus viene finanziato con lo sconto in fattura del 1001 per cento l'installazione di nuove ed ecologiche caldaie centralizzate nonché la realizzazione del cappotto termico ai fabbricati, per conseguire un notevole risparmio energetico e dunque di spese e un significativo abbattimento dell'inquinamento. Con il Sisma Bonus vengono effettuati interventi per mettere in sicurezza gli immobili dal rischio sismico. «È un gioco a somma maggiore di zero - spiega il nuovo presidente Spes, Riccardo Sensi -. Ci guadagnano infatti le imprese che ricevono commesse di lavori importanti in un momento di particolare crisi del settore, la Spes che consegue un risparmio nella gestione dei tantissimi alloggi e i Comuni che vedono aumentare il valore del patrimonio degli immobili di loro proprietà. Ci guadagnano - sottolinea - soprattutto gli assegnatari che, una volta effettuati i lavori, vivranno in locali più moderni, salubri e sicuri». Il bando si riferisce a 81 fabbricati gestiti da Spes per un totale di circa 900 alloggi dislocati su tutta la provincia di Pistoia e suddivisi in 20 lotti allegati all'avviso pubblico rispetto ai quali si prevede un intervento che varia dai 2 ai 3 milioni di euro per lotto. Si tratta dunque di un'opportunità di investimento per circa 40-50 milioni di euro. Esulano dal bando i condomini dove Spes è in minoranza rispetto ai quali la società sta comunque sollecitando gli amministratori di condominio a procedere analogamente. Resta fuori dal bando anche il quartiere Le Fornaci di Pistoia in quanto il Triangolo, La Certosa, via Valiani 1, 3 e 5, via Gentile numero 96 e La Torre 1 sono stati inseriti nel Bando Qualità dell'Abitare (Pinqua) al quale Spes ha partecipato, insieme al Comune di Pistoia, al fine di ottenere un finanziamento, a totale fondo perduto, dallo Stato, per la rigenerazione completa di circa 220 appartamenti. Resta fuori dal Superbonus ed anche dal Pinqua, la Torre 2 delle Fornaci perché da poco ristrutturata, così come tutti gli immobili che sono stati oggetto di recenti ed importanti interventi di manutenzione straordinaria. «In agosto - continua Sensi che insieme ai colleghi del cda Eva Morucci e Stefano Agostini è impegnato nel risanamento dei conti della società partecipata da tutti i Comuni della provincia - sapremo se tale finanziamento sarà concesso ed in caso negativo Spes provvederà a pubblicare un nuovo bando per l'inserimento anche del quartiere Le Fornaci nel Superbonus del 110 per cento. Prima di pubblicare il bando abbiamo avuto numerosi colloqui con le associazioni di categoria rappresentative del territorio e dunque con Cna, Confartigianato, Confindustria, Ance Lega Coop, che hanno manifestato grande interesse per questa opportunità». Il bando prevede trenta giorni per manifestare l'interesse da parte delle aziende e la scadenza del 13 settembre per la presentazione dei progetti preliminari e dei piani economici finanziari relativi ai lotti oggetto di interesse da parte degli offerenti. Il tutto potrà trovare attuazione se i Comuni soci decideranno di ricapitalizzare la società dopo la presentazione del piano di risanamento a cui il consiglio di amministrazione sta lavorando e che sarà presentato fra circa uno o due mesi. red. pt. © RIPRODUZIONE RISERVATA