scarica l'app
MENU
Chiudi
28/11/2018

Sulla gestione degli impianti ora è rottura con le società

Corriere Adriatico

Quinzi: «Il bando era scritto male» Funari: «Noi pensiamo ai ragazzi»
IL CASO
PORTO SAN GIORGIO I rapporti sono inevitabilmente incrinati tra Comune e società sportive rimaste fuori dal bando per l'assegnazione delle strutture cittadine. I casi che più fanno discutere sono quelli del Circolo Tennis escluso dalla gara per un vizio nella domanda, e la scuola calcio Borgo Rosselli che ha ceduto il passo alla Elite Sangiorgese che si è aggiudicata la gestione del campo nuovo, a sud della città. All'apertura delle buste, per quanto riguarda l'attribuzione degli impianti sportivi comunali di Porto San Giorgio, c'è stato più di un malcontento. Così sembrerebbe ad esempio per il Circolo Tennis che non ha potuto partecipare alla gara a causa di un errore formale.
L'esclusione
«Contiamo di riproporre la nostra candidatura al prossimo bando» fa sapere Gianluca Quinzi, presidente del circolo. «C'è stato un mero misunderstanding, La mancata assegnazione è stata dovuta a un aspetto non volitivo ma rispetto ad una misura non corretta relativa al pagamento dell'assegno. Difatti, avremmo anche potuto fare ricorso al Tar ma abbiamo preferito di no, non volevamo fare polemica. Noi abbiamo risposto al bando in riferimento in merito a quanto inserito nella busta anziché al pagamento».
Poi Quinzi punta il dito sul bando: «Il bando era scritto in un italiano incomprensibile e lasciava intendere l'esatto contrario di quanto andava fatto. Lungi da noi perdere l'istanza, visto che avevamo già fatto il programma che riproporremo». E promette che quando arriverà il prossimo bando, loro aderiranno senz'altro. «C'era un regolamento che noi rispettiamo - precisa- ma ci è comunque dispiaciuto. Una violazione c'è stata, per quanto ridicola. Visto che poi eravamo gli unici concorrenti, a chi abbiamo fatto torto? Comunque nessuna polemica. Manteniamo un profilo tranquillo. Laddove ci sarà un bando, risponderemo».
La Borgo Rosselli
Atteggiamento ugualmente consapevole da parte della società Borgo Rosselli, che ha visto l'attribuzione della struttura all'Elite Sangiorgese. «Quando partecipi a una gara, si sa che c'è chi vince e chi perde». Così Carlo Funari, figura di riferimento e responsabile della società Borgo Rosselli, che ha preso l'esclusione dal bando con sportività. Nessuna recriminazione sui vincitori del bando. «Niente da ridire su chi ha vinto, anzi gli facciamo i migliori auguri per il loro operato. Siamo certi che chi ha vinto abbia partecipato e vinto legittimamente» ha dichiarato Funari. L'unico appunto è per il bando: «Secondo noi il bando è stato fatto male. Per la nostra società è stato impostato anziché sulle modalità di gestione su chi doveva fare i lavori. Così il Comune ha pensato bene di fare i lavori dell'impianto, gravando sulla società che partecipava al bando».
Le offerte
Lavori, che fra varie ed eventuali comprendevano anche l'impianto d'illuminazione. Poi ammette: «Noi come società avevamo deciso di non impegnarci più di tanto economicamente. Non conosciamo le offerte degli altri ma la nostra decisione è stata questa. Le nostre risorse economiche servono per la nostra attività che è quella per cui siamo nati e per la quale abbiamo operaro in tutti questi anni e cio+è per i nostri ragazzi e non per altre cose. Con le nostre risorse noi puntiamo sulle attività giovanili» ha affermato il responsabile della società Borgo Rosselli che ha al suo attivo un totale di 170 ragazzi, dai 5 ai 16 anni.
Dunque, anche in ragione di questo hanno reagito con filosofia. «Per noi non cambia niente -garantisce Funari- continuiamo a fare la nostra attività, sperando di avere sempre a disposizione spazi e orari che decide il Comune». In fine, conclude con i migliori auguri: «e un in bocca al lupo alla società che si è aggiudicata la gestione, all'Elite Sangiorgese e al Presidente Zega. Per finire ecco l'esito della gara: la Asd Sangiorgio si è aggiudicata la palestra scuole Medie Borgo Rosselli, la palestra Baldassarri era già stata aggiudicata alla Nardi Juventus avendo un'unica offerta, così come il Palasavelli che ha avuto come unica offerta la scuola di Basket Montegranaro, all'Atletica Sangiorgese è andato il campo sportivo nuovo Sottotribuna atletica.
Serena Murri
© RIPRODUZIONE RISERVATA