scarica l'app
MENU
Chiudi
08/01/2019

Subito riattivate le telecamere di sorveglianza `

Il Messaggero

Il gestore garantirà il servizio a metà prezzo fino all'indizione della nuova gara d'appalto
SANTA MARINELLA
Riaccese a tempo di record le telecamere di videosorveglianza presenti sul territorio comunale di Santa Marinella. E' andata a buon fine la trattativa avviata dal vice sindaco Andrea Bianchi con il gestore degli impianti, il quale ha accettato, come peraltro previsto nel vecchio contratto triennale scaduto il 31 dicembre scorso, di seguitare a svolgere il servizio in regime di proroga e a costi dimezzati rispetto al passato. L'affidamento temporaneo e urgente del servizio di gestione e manutenzione dei dispositivi si è reso necessario per seguitare a garantire la sicurezza dei cittadini e soprattutto per non interrompere il sistema che permette al comando di Polizia locale, dove sono presenti alcuni monitor che proiettano le immagini in tempo reale, di seguitare a controllare strade e aree del comprensorio. Il responsabile dell'impresa Marco Manuelli continuerà dunque a fornire il noleggio e la manutenzione dei dispositivi fino a quando sarà approvato definitivamente il bilancio e saranno state espletate le procedere per bandire un nuova gara d'appalto.
L'accordo si è rivelato alla fine vantaggioso per il comune di Santa Marinella. Il servizio sarà infatti assicurato al costo non più di 5 mila di 2.500 euro mensili. Non solo, ma l'impresa ha garantito che provvederà anche a sostituire una decina di telecamere divenute obsolete o che nel tempo si erano guastate. Inoltre saranno posizionati tre nuovi obiettivi mimetizzati. L'intento, sempre come riferito dal vice sindaco Andrea Bianchi, è quello di utilizzare le foto trappola, come vengono chiamata in gergo queste telecamere, per riuscire finalmente a filmare in flagranza i trasgressori che seguitano a creare discariche abusive in alcune zone della città e dell'entroterra.
Monica Martini
© RIPRODUZIONE RISERVATA