scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
29/12/2020

Sconti per mense e scuolabus rivolti ai meno abbienti

Il Gazzettino

Il bando voluto dalla giunta accessibile fino al 26 febbraio
TEOLO
Mensa e trasporto più pesanti per l'amministrazione comunale che ha dovuto fronteggiare nei mesi scorsi gli oneri per la sicurezza imposte dal Covid. Ma non saranno le famiglie economicamente più fragile a pagarne le conseguenze. È questo lo scopo del provvedimento approvato nei giorni scorsi dalla giunta di Teolo attraverso un bando per distribuire risorse economiche a supporto delle necessità scolastiche dei nuclei meno abbienti. Oggetto dei bonus sono le spese sostenute per la mensa scolastica ed il trasporto di cui fruiscono gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. «Abbiamo messo loro a disposizione ha spiegato l'assessore alle Politiche sociali, Graziella Quagliato - oltre 10 mila euro per la costituzione di un fondo destinato ad alleggerire gli oneri per le famiglie e rendere quindi effettive le condizioni per il diritto allo studio». Il bando è aperto per i nuclei residenti a Teolo, che documentino un Isee (Indicatore situazione economico equivalete) non superiore a 10 mila euro. La situazione economica sarà dunque il criterio per l'assegnazione dei punteggi di merito e per la formazione di una graduatoria che consentirà riduzioni comprese fra l'80% ed il 50'% dei costi per i servizi scolastici. «Abbiamo avuto l'opportunità - illustra ancora l'Assessore Quagliato - di reinvestire su altri bisogni delle risorse elargiteci da fondazioni bancarie per finanziare i centri ricreativi della scorsa estate. Il contributo che abbiamo percepito è stato più che sufficiente per la destinazione originaria. Ed è stato quindi impiegato per far fronte anche alle prossime necessità che gravano sulle famiglie più disagiate».
Il bando è già stato aperto lo scorso 21 dicembre e sarà accessibile sino al prossimo 26 febbraio. La modulistica e la modalità di presentazione delle istanze sono accessibili sul sito istituzionale del Comune di Teolo. «L'aumento dei costi dei servizi scolastici ha concluso l'Assessore alle Politiche sociali è stato conseguente alla scelta di dotare gli scolabus di sorveglianti per disciplinare l'accesso in sicurezza degli alunni. Anche l'accesso degli alunni al servizio di refezione ha dovuto essere integrato da spese accessorie per pulizie straordinarie. Tutto questo ha prodotto un rincaro delle tariffe per le famiglie, sicuramente non sopportabile dai nuclei più fragili che abbiamo deciso di aiutare con apposite sovvenzioni».
Lucio Piva
© RIPRODUZIONE RISERVATA