scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/12/2020

Rodari 167mila euro più del previsto per rifare il tetto, rescisso il contratto con la ditta

L'Eco del Chisone

Problemi e intoppi nel cantiere della scuola di via Garibaldi: il progetto è da rifare
n PIOSSASCO Il progetto di rifacimento e coibentazione della copertura per la scuola dell'infanzia Rodari non ha vita facile. Subito dopo l'avvio dei lavori nell'estate 2018 il cantiere di via Garibaldi 7 è stato bloccato a causa di un'incongruenza del progetto rispetto alla struttura esistente. Nel frattempo, dopo un'altra verifica, sono emersi anche problemi di carattere sismico e statico. Progetto da rifare dunque. A luglio la ditta affidataria dei lavori ha quantificato i maggiori costi derivanti dalle modifiche: 167mila euro in più rispetto al contratto originario fissato a 150mila euro, per un totale quindi di 387mila euro con un incremento del 111 per cento. L'Amministrazione si è trovata così costretta a concludere il contratto con l'Impresa Edile Salcim. «La normativa relativa agli appalti - dice Simona Raneri, assesso re alla Scuola - vieta la possibilità di integrare i progetti se l ' incremento supera del 50 per cento il valore dell'appalto iniziale. Quindi si è proceduto con la risoluzione del contratto». All'impresa verranno pagate le prestazioni per i lavori già eseguiti, mentre sarà avviato presto un nuovo appalto con una nuova verifica dei lavori da eseguire. La Giunta ha anche provveduto a una nuova determinazione dei costi: «I costi totali quantificati dal nuovo piano dei lavori - pro segue Raneri - sono di 220mila euro che, se confrontati con i 387 quantificati precedentemente, evidenziano un considerevole risparmio di spesa. Si è proceduto con l'avvio della procedura di gara per l'affidamento dei lavori che, come preventivato, verranno eseguiti nell'estate 2021 al temine dell'anno scolastico». Ma non ci sono solo i lavori per il tetto. Sono in programma anche gli interventi strutturali di adeguamento statico e sismico che verranno effettuati quest'estate e per i quali l'Amministrazione ha già avviato il procedimento per l'affidamento. ROMINA ANARDO