scarica l'app
MENU
Chiudi
05/01/2021

Quattro bandi per aiutare chi è in difficoltà

QN - Il Resto del Carlino

RUBIERA Quattro bandi aperti dal Comune di Rubiera per elargire contributi alle famiglie in difficoltà, alle società sportive, alle piccole attività commerciali-artigianali e alle associazioni culturali colpite dalla crisi economica a causa dell'emergenza Covid-19. «Sono bandi - dice il sindaco Emanuele Cavallaro - in larga parte finanziati con risorse comunali che non sono certamente pari alle roboanti cifre da recovery fund: non è il 'bazooka' per l'economia locale, ma sono comunque soldi buoni. E poter fare una spesa, pagare una bolletta o un po' di affitto crediamo sia comunque importante. Era quanto Rubiera poteva fare nel suo piccolo, aiutandoci tra di noi». Il bando per le famiglie in condizione di disagio economico prevede l'assegnazione di buoni spesa sotto forma di card ricaricabili da 100 a 400 euro spendibili per alimentari e beni di prima necessità presso i supermercati aderenti. E' possibile presentare domanda online e tramite i moduli disponibili all'Urp (telefono 0522/622202). I requisiti sono la residenza o domicilio a Rubiera, stato di bisogno, saldi dei conti correnti che dimostrino la situazione di difficoltà. E' possibile presentare o ripresentare domanda al bando aperto. Per quanto riguarda il bando delle attività commerciali-artigianali i contributi sono da 200 a 800 euro per un fondo totale di 100mila euro per attività che abbiano subito chiusure o riduzione del fatturato. La sua scadenza è fissata il 15 gennaio. Il bando per le società sportive rubieresi è rivolto a quelle che hanno subito danni economici nel 2020. Il fondo totale è di 31mila euro con una graduatoria in base a numeri di iscritti, giovani, danno, ristori. Le domande sono da presentare entro il 28 gennaio. Il bando (scadenza 30 gennaio) per le associazioni culturali del territorio prevede contributi, in base a riduzione delle entrate e degli iscritti per il 2020, per affrontare sempre le difficoltà create dalla pandemia che ha purtroppo provocato tanti problemi pure al mondo della cultura, ancora fortemente penalizzato per le restrizioni imposte per contenere la diffusione del Coronavirus. Il sindaco Cavallaro ha ricordato che, per sostenere in particolare le famiglie in difficoltà, è ancora attivo l'Iban su cui fare eventuali donazioni con specifica causale 'Emergenza Covid-19': IBAN IT80 S 05034 66470 000000024827. «Ringrazio - sottolinea il sindaco - chi lo ha già fatto, anche a nome di chi ha già ricevuto». Matteo Barca © RIPRODUZIONE RISERVATA