scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
24/12/2020

Potature piante: maxi piano «Adesso tocca ai parchi»

Il Gazzettino

MOGLIANO
Il patrimonio arboreo sotto la lente della giunta. Va curato e tutelato e per questo in città è già scattata l'operazione verde con numerose manutenzioni straordinarie alle piante. L'amministrazione ha investito centomila euro per gli interventi di potatura, alcuni già eseguiti, altri verranno messi in atto dopo le festività natalizie. Sono stati potati imponenti platani a Bonisiolo e in altre zone della città, tolti gli alberi morti ed eliminati gli abeti lungo il perimetro del campo da calcio di Campocroce, alberature a rischio crollo, pericolose per chi frequenta l'impianto sportivo. «Il patrimonio arboreo pubblico a Mogliano è ricco e variegato e vanta numerose essenze. Avere tanti alberi in città è sicuramente un grande pregio, ma se non vengono adeguatamente curati, possono creare disagi alle vicine abitazioni e diventare pericolosi per le persone - afferma il consigliere delegato alle manutenzioni Roberto Zanardo - I lavori riprenderanno dopo le festività, con importanti interventi anche nella maggior parte parchi pubblici».
L'APPALTO
I lavori di manutenzione straordinaria sono stati appaltati alla Cooperativa Il Bozzolo Verde, mentre quelli di cura generale del verde pubblico durante l'anno, ci ha pensato il Consorzio Sociale Unitario Zorzetto tramite la Cooperativa Non solo Verde. Per essere certi che questi importanti interventi alle alberature vengano eseguiti correttamente, oltre al responsabile comunale del verde, vi è anche la supervisione di un dottore Forestale, il moglianese Ruggero Ferrarini, che svolge una vera e propria direzione dei lavori.
TRASCURATI
«A Mogliano purtroppo, la manutenzione straordinaria del verde è stata trascurata per molto tempo- rileva il sindaco Davide Bortolato- ovviamente quest'importante cifra di 100mila euro non è sufficiente per eseguire tutta la lunga lista dei lavori, ce ne vorrebbero dieci volte tanto. L'appalto pluriennale per la manutenzione generale ordinaria del verde è in scadenza e a breve partirà la nuova gara d'appalto dove contiamo di incrementare la cifra aggiungendo il 30% in più. Intendiamo di fatto prevedere maggiori risorse rispetto agli anni scorsi per garantire una più efficace manutenzione ordinaria e una più diffusa manutenzione straordinaria sul territorio, tutto ciò comporta un esborso economico più alto ma anche più decoro e più sicurezza in città». Nella futura gara per la manutenzione del verde sarà inoltre prevista la voce per le nuove piantumazioni e per le sostituzioni delle alberature morte.
Fabio B. Mason
© RIPRODUZIONE RISERVATA