scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/12/2020

Non rinunceranno ai lavori Pronti a fare ricorso

La Stampa - R.L.

coinvolta nella "mensa dei poveri"
«Non rinunciano all'appalto e sono determinati a presentare ricorso»: Celso Crivelli è il direttore dei lavori del cantiere per la costruzione della nuova strada di collegamento della via Monsignor Brustia alla via Bagnati e all'isola ecologica. «Per ragioni professionali sono in contatto con la dirigenza dell'azienda Simedil di Novate Milanese - spiega Celso Crivelli -. L'appalto era stato assegnato in via definitiva a luglio. Gli accertamenti espletati dalla struttura tecnica della Provincia di Novara che aveva la mansione di stazione appaltante, avevano dato esito negativo. L'azienda risultava nella white list stilata dalla prefettura di Milano». L'inserimento nella «black list» è avvenuto il 26 novembre. I primi a essere stati colti di sorpresa sono stati gli stessi dipendenti: «Sono rimasti tutti spiazzati e increduli - dice Celso Crivelli -. Il cantiere è stato bloccato mercoledì 16 dicembre. Il primo riempimento con inerti successivo alla tracciatura del percorso della strada è stato completato con materiale proveniente da una cava certificata». I lavori doveva concludersi entro febbraio. L'avvocato della Simedil dovrebbe consegnare una memoria difensiva alla Procura della Repubblica di Milano. Sulla base delle decisioni che verranno prese dalla magistratura, verrà valutata la necessità di ripetere la gara d'appalto sulla base delle indicazioni del Rup, responsabile unico del procedimento e reggente dell'ufficio tecnico comunale, Marco Chiera». - © RIPRODUZIONE RISERVATA