scarica l'app
MENU
Chiudi
08/12/2020

Necessario un nuovo bando perl’ immobile di Tremonti

Gazzetta del Sud

Milazzo, il bene confiscato alla mafiae assegnato dalla Prefettura
Va approvato prima il regolamento attuativo
MILA ZZO Immobili confiscati alla mafia. In attesa di partecipare al nuovo bando, il Comune ha la necessità di definire l' iter relativo al precedente immobile già ottenuto dall' Agenzia nazionale, quello di via Tremonti che, per essere assegnato, deve passare attraverso un bando. Così, anchea seguito di precise disposizioni della Prefettura, occorrerà prima approvare un regolamento, poi annullare il precedente bando che aveva portato all' assegnazione dell' immobile all' associazione" Ast rea" e, quindi, pubblicare un nuovo avviso. Per tale ragione ieri mattina in prima commissione consiliareè cominciata la discussione sul" Re golamento per la disciplina dell' utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata". Presente anche il sindaco Midili che ha spiegatoi motivi della predisposizione del regolamento. Quindi la presidente Valentina Cocuzza ha dato lettura di alcuni articoli. Il parere della commissioneè slittatoa mercoledì, quando ai lavori interverrà anche il dirigente del settore competente. L' obiettivo dell' Amministrazione non è solo"sistema re" la questione di via Tremonti, ma anche verificare la possibilità di ottenere altri immobili. In città non sembrano esserci altri immobili anche perchéi vari provvedimenti giudiziari di sequestro prima,e di confisca successivamente, sono stati bloccati da ricorsi in Cassazione e, dunque, occorrerà attendere anche se l' attenzione della Prefetturaè massima, tant'è che sono costanti le sollecitazioni ai sindaci di quei territori nei quali risultano ricompresi questi beni «a fornire ogni elemento informativo di dettaglio», ma solo di recente siè deciso di accelerare creando una piattaforma telematica sui beni confiscatia disposizione delle varie municipalità. r.m. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Via Tremonti Sullo sfondo il palazzo che ospita la mansarda confiscatae ceduta dall' Agenzia al Comune