scarica l'app
MENU
Chiudi
05/01/2021

La Caruter accetta l’appalto Ad aprilel’ avvio del servizio

Gazzetta del Sud

Milazzo, gestione dei rifiuti peri prossimi sette anni
Saranno 72i lavoratori inseriti nel nuovo cantiere
MILA ZZO Il 2021 porterà in dotea Milazzo il nuovo servizio di igiene ambientale peri prossimi7 anni.Ea svolgerlo sarà la" Caruter" di Brolo che ha confermato all' Amministrazione comunale la volontà di assumere la gestione dell' appalto che, al tempo della gara era fissato al 2026, maa questo punto slitterà quasi sicuramente di un biennio visto il lungo contenzioso amministrativo che siè protratto per oltre due anni. Dopo la pronuncia del Cga che, rigettando il ricorso della" Tech" di Floridia, ha praticamente assegnatol' appalto alla società di Brolo, il sindaco edi funzionari del settore Ambiente hanno incontrato i rappresentanti della ditta per fare il punto della situazione. Dal confrontoè emersa la disponibilitàa cominciarel' attività dal prossimo1 aprile, al fine di consentirel'o rganizzazione del cantiere, conl' acquisto dei mezzi previsti dalla periziae la formalizzazione del passaggio dei lavoratori che, in ossequioa quanto previsto dal Piano Aro, saranno 72, conl' inserimento, riteniamo legittimo dopo anni di ingiusta esclusione, anche dei due ex dipendenti Ato che non sono transitati né nella Sr, né nelle altre ditte che, in questi 10 anni, si sono alternate nella città del Capo. La" Caruter" siè classificata al secondo posto nella gara con un ribasso pari all' 8,22% sul prezzoa base d' asta di 32.175.000 euro oltre Iva. In virtù di ciò il costo annuale del servizio di igiene ambientale, al netto della quota di conferimento, sarà di circa5 milioni. La ditta aggiudicataria dovrà svolgere, oltre alla raccoltae lo smaltimento dei rifiuti, lo spazzamento, la pulizia delle spiagge, delle caditoie, la raccolta dei rifiuti pericolosi, la pulizia dei terrapieni di Ponentee Levante. Nonc'è dubbio che si tratta di un onere non da poco, viste anche le tante criticità che da sempre caratterizzano la raccoltae lo smaltimento dei rifiuti sia per problemi delle varie ditte, ma anche per improvvise indisponibilità di discariche. Penalizzazioni che poi si ripercuotono sulla percentuale di differenziazione del rifiuto che, lo scorso anno, ha raggiunto livelli molto bassie solo adesso sta risalendo ma non secondo quanto previsto dai parametri regionali. Ecco perché occorre rivoluzionare questo settore. Certo da qui ad aprile ci sono ancora 90 giorni da gestireel' att uale appalto con la" Super Eco" andrà in scadenza il prossimo 15 gennaio. L' Amministrazione sta vagliando delle soluzioni al fine di assicurare comunque continuità ad un servizio indispensabile, mac'è da superare alcuni problemi che si stanno registrando da una decina di giorni nella raccolta che sta subendo forti rallentamenti sia in centro che in periferia per ragioni che non appaiono chiare e che sarebbero legatea pesanti assenze di personale che dovrebbe svolgere il servizio. Ma il Comune evidenzia che questaè una criticità che spetta alla ditta risolvere, alla luce anche degli esborsi previsti nell' appalto.E nonè escluso che scattino anche delle penali per quanto sta accadendo. Nel frattempo, anche in vista dell' avvio del nuovo cantiere,i sindacati hanno chiesto un incontro ai rappresentanti della" Caruter"e al sindaco per cercare di pianificare in anticipo ciò che occorre per partire col piede giusto, tutelandoi lavoratori non solo dal punto di vista occupazionale, affermano, ma anche nel rispetto dei dispositivi da utilizzare per svolgere in sicurezzal' attività quot idiana. r.m.

Foto: Raccolta dei rifiuti Dopo diversi appalti la gestione di7 anni curata da"C aruter"