scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
17/12/2020

I contagi salgono a 694 Corato resta in allerta e il Comune vara gli aiuti

La Gazzetta Del Mezzogiorno

BARI E PROVINCIA PRIMO PIANO
GIUSEPPE CANTATORE l CORATO. Rallenta, ma non si ferma, la curva dei contagi in città. Dopo oltre due settimane senza numeri, il sindaco De Benedittis ha fornito un nuovo aggiornamento sull'andamento della pandemia a Corato. Secondo fonti della Asl Bari, sono 694 le persone attualmente positive al Covid 19. Il 24 novembre scorso, data dell'ul timo bollettino cittadino, erano 612. Non sono invece state fornite cifre recenti relative a guariti e deceduti. Intanto, come avvenuto nella prima ondata, all'emergen za sanitaria si affianca quella economica. Per questo Palazzo di città ha emanato tre bandi relativi ad altrettante misure anti-crisi. Il primo riguarda i buoni spesa per le famiglie in condizione di disagio economico, per cui è disponibile una somma di 470mila euro. Da ieri è possibile presentare domanda per ottenere i tagliandi utilizzabili nei negozi convenzionati per l'acquisto di prodotti alimentari, farmaceutici, medicali, per l'igiene e la cura della persona e della casa. Due i requisiti essenziali per poter usufruire dell'agevolazione: non aver percepito, nel mese di novembre, un reddito netto superiore a 600 euro nel caso di nucleo familiare composto da una sola persona (a questa somma vanno aggiunti 200 euro per ogni altro eventuale componente della famiglia, fino ad un tetto massimo di 1.400 euro); e non disporre sui conti correnti famigliari, alla data del 30 novembre, di somme superiori a 3mila euro nel caso di nucleo familiare composto da una sola persona (a questa somma vanno aggiunti mille euro per ogni altro eventuale componente della famiglia, fino ad un tetto massimo di 7mila euro). I buoni erogabili hanno valori variabili: 150 euro in caso di famiglia con un solo componente; 300 euro per due componenti; 450 per tre; 600 per quattro e 750 euro per una famiglia con cinque o più componenti. La domanda dovrà essere presentata entro il 30 dicembre attraverso il portale «corato.bonuspesa.it». Gli altri due bandi del Comune riguardano il sostegno agli affitti e sono destinati ai titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo prima casa regolarmente registrato. Il primo bando è relativo all'integrazione dei canoni del 2019 ed è rivolto ai nuclei familiari che, nello scorso anno, abbiano conseguito un reddito complessivo inferiore a 15.250 euro. Il secondo bando punta invece ad attenuare il disagio abitativo aggravato dal Covid 19 e prevede la concessione di contributi ai soggetti in possesso di un Isee non superiore a 35mila euro che dichiarino di aver subito, a seguito dell'emergenza sanitaria, una perdita del proprio reddito Irpef superiore al 20% nel periodo marzo-maggio 2020 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e di non disporre, sul conto corrente, di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento dell'af fitto. Le domande devono essere inviate a Palazzo di città entro il 19 dicembre.

Foto: De Benedittis ha aggiornato i numeri dell'epidemia. Misure anti-crisi in tre bandi Ecco 470mila euro per i ticket spesa


Foto: L'AGGIORNAMENTO Casi Covid ancora in aumento a Corato