scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/12/2020

GLI AIUTI Nico Casale Altri 270mila euro per soste…

Il Mattino

GLI AIUTI
Nico Casale
Altri 270mila euro per sostenere le micro, piccole e medie imprese del Salernitano colpite dalla crisi causata dall'emergenza Covid-19. Sono gli ulteriori fondi che ha stanziato la giunta della Camera di Commercio, dopo aver destinato un milione e 200mila euro con il bando approvato ad aprile scorso con cui si è provveduto al pagamento integrale degli interessi e degli oneri accessori sui finanziamenti concessi ai sensi del cosiddetto Decreto Liquidità. Una scelta dettata dalle numerose richieste che arrivano dalle imprese del territorio, ma anche dal notevole successo registrato dal bando. La scadenza prevista per presentare le istanze è fissata al 31 dicembre prossimo. Il contributo consiste «in un sostegno economico a fondo perduto erogato si legge sul sito web della Camera di Commercio - in un'unica soluzione finalizzato all'abbattimento del costo per interessi e oneri accessori sui finanziamenti», sia quelli non superiori a 25mila euro che quelli fino a 120mila euro. «L'entità dell'abbattimento del costo di ciascun finanziamento viene determinato nella misura del 100% della quota per interessi e oneri accessori relativa all'intero finanziamento, fino ad un contributo massimo di 1.500 euro», viene spiegato.
IL SOSTEGNO
Il bando s'inserisce nell'ambito delle iniziative promozionali a favore delle imprese adottate dal sistema camerale nazionale. Il decreto Cura Italia, infatti, «ha previsto la possibilità per le Camere di Commercio riporta il bando - di realizzare specifici interventi per contrastare le difficoltà finanziarie delle Pmi e facilitarne l'accesso al credito». La presentazione della domanda deve avvenire esclusivamente attraverso la piattaforma Telemaco-Servizio Agef, accessibile dopo l'autenticazione. A beneficiarne saranno le aziende che hanno sede legale o unità operativa nella circoscrizione territoriale dell'Ente camerale salernitano, purché siano in regola con il versamento del diritto annuale. Inoltre, stando a quanto scritto nel bando, non è da escludersi che la giunta della Camera di Commercio di Salerno possa destinare ulteriori risorse. Difatti, si legge che «in considerazione di eventuali ulteriori risorse disponibili la somma stanziata potrà essere integrata». Quando fu pubblicato il bando ad aprile, la giunta, per stanziare il massimo importo utilizzabile, aveva deciso di cancellare tutte le attività programmate a inizio anno, recuperando fino all'ultimo euro nelle pieghe del bilancio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA