scarica l'app
MENU
Chiudi
04/12/2020

Famiglie in difficoltà: nuovi aiuti per l’affitto

QN - Il Giorno

Pronto il terzo bando
MONZA Ci sono i soldi per fare una terza distribuzione di "buoni affitto", gli aiuti alle famiglie in difficoltà. A maggio, dopo il lockdown, era stato organizzato dal Comune un primo bando per il sostegno ai casi di morosità incolpevole e in meno di una settimana i quasi 415mila euro di fondi destinati sono andati esauriti. Si è riusciti a rispondere a 284 richieste, ma non abbastanza per soddisfare tutte le domande arrivate di famiglie che avevano i requisiti validi per ricevere i contributi per la casa. Per garantire anche le famiglie escluse dal primo bando, circa una cinquantina, e allargare le possibilità di accesso al sostegno per l'affitto ad altre 150 famiglie circa è stato organizzato a luglio un secondo bando con uno stanziamento di ulteriori 343mila euro. Ora con la seconda ondata dell'emergenza sanitaria, a metà ottobre la Regione ha rifinanziato la "Misura unica per il sostegno alle locazioni", quindi sono stati assegnati nuovi soldi ai servizi sociali dei Comuni per poter erogare ulteriori aiuti alle famiglie in difficoltà a mantenere la propria casa. All'Ambito di Monza, che comprende anche Villasanta e Brugherio, sono stati stanziati dalla Regione quasi 420mila euro, di cui 300mila euro destinati al Comune di Monza. A fine novembre l'Amministrazione comunale ha quindi approvato di organizzare una terza distribuzione di contributi per il sostegno all'affitto, sia per esaurire la graduatoria di richieste rimaste insoddisfatte nel secondo bando a causa l'esaurimento dei fondi sia per riaprire una terza volta alla raccolta di domande di nuove famiglie in difficoltà. Dal secondo bando sono rimaste in sospeso 9 domande, mentre è atteso nelle prossime settimane la ripubblicazione da parte del Comune dell'avvio per presentare le nuove richieste. Come nei primi 2 bandi, i «buoni affitto» possono arrivare fino a un massimo fino 1.500 euro per il pagamento di 4 mensilità che vengono erogati direttamente al proprietario dell'abitazione, mentre i requisiti principali per accedervi sono la residenza a Monza, non essere proprietari di immobili in Lombardia, essere in affitto nell'alloggio per cui si chiede il contributo da almeno 1 anno, non avere procedure di sfratto, e avere un indice Isee fino a 26mila euro. Martino Agostoni In Comune positiva Donna denunciata
per un documento

BRIOSCO Si è recata in Comune per rifare un documento. Tranquillamente ha detto alla dipendente che lei e il marito sono positivi al Covid ma che essendo asintomatica aveva pensato di risolvere l'incombenza. Denunciata rischia ammenda 500 a 5.000 euro e visto che è un reato penale potrebbe essere arrestata.