scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/12/2020

Famiglie e associazioni in apnea Contributi per riprendere fiato

Corriere Adriatico

Nuclei e sodalizi sportivi provati dall'emergenza, c'è il bando del Comune. Ecco iter e requisiti
GLI AIUTI
OSIMO In arrivo i soldi per i buoni spesa alle famiglie e i contributi alle associazioni sportive penalizzate dalla crisi economica innescata dal Covid. Due bandi distinti, con fondi messi a disposizione dallo Stato con il decreto Ristori: 193mila euro per i buoni spesa (più 5mila dal fondo di solidarietà istituito dal Comune) e 60mila euro per Asd, Ssd o enti di promozione sportiva affiliati al Coni.
Il bis
Il bando per i buoni spesa bissa quello della scorsa primavera, quando delle 878 domande presentate, furono 728 le famiglie osimane che riuscirono ad ottenerlo. I criteri per partecipate e quantificare la somma sono stati decisi dalla giunta Pugnaloni, che ieri ha emesso il bando con scadenza 15 dicembre alle ore 14. Entro questo termine i richiedenti dovranno compilare un modulo sul sito web del Comune e seguire una procedura digitale che agevolerà l'iter. Potranno partecipare residenti di Osimo che a novembre hanno avuto una riduzione o interruzione lavorativa e che sono ora disoccupati o inoccupati. Rigidi i requisiti: se la famiglia ha un solo componente non deve superare i 700 euro di reddito a novembre, che diventa di mille con 2 componenti, 1.300 euro con 3 o 4 componenti, ma verrà calcolato per decidere la somma da erogare anche la disponibilità bancaria della famiglia. Ad esempio al 30 novembre non dovrà superare i 2mila euro se c'è un solo componente, 2.500 euro se la famiglia è composta da 2 persone, 4mila euro se con 3 o 4 componenti.
Il contributo
La somma che verrà distribuita è di 200 euro per un nucleo famigliare di una sola persona, 300 euro per un nucleo da 2, e poi 50 euro in più per ogni componente aggiuntivo fino ad un massimo di 600 con famiglia da 7 persone. Priorità poi ai nuclei numerosi e con minori. Il bando per le società sportive scadrà invece il 23 dicembre alle 13. Anche qui modulo prestampato sul sito del Comune ma da inviare con Pec. Ogni associazione che ne farà richiesta, purché di Osimo, riceverà almeno 500 euro, che diventano mille se gestisce un impianto sportivo e può arrivare a 2mila euro in base al settore giovanile.
Giacomo Quattrini
© RIPRODUZIONE RISERVATA