scarica l'app
MENU
Chiudi
02/12/2020

Famiglie, anziani, attività, nuovi poveri Sestri: raffica di aiuti per 500 mila euro Dal Comune una strategia globale di contrasto all’emergenza Primo bando giovedì: buoni spesa. Kit con saturimetri ai più fragili

Il Secolo XIX - Sara Olivieris. o.

Sara Olivieri / Sestri LevanteFamiglie, anziani e attività commerciali in crisi a causa del Covid-19: sono destinate a loro le misure approvate ieri dal consiglio comunale di Sestri Levante. In ballo c'è un pacchetto di interventi da 500 mila euro, stanziati dal governo e dalla Regione, da erogare alle categorie più fragili attraverso specifici bandi e iniziative di sostegno. La prima - in arrivo giovedì - è il bando "Buoni alimentari". 96 mila euro è la cifra prevista. Servirà per emettere buoni spesa utili all'acquisto di alimenti e generi di prima necessità a favore di cittadini e famiglie che hanno avuto significative riduzioni del reddito negli ultimi mesi o che si trovano in situazioni di disagio economico. Per partecipare ci sarà tempo sino al 16 dicembre, presentando la domanda compilata a solidarietà.alimentare@comune.sestri-levante.ge.it (è attivo un servizio di consulenza per compilare le domande al numero 320/4370025, da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 14, oppure al centralino del Comune dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 17). «Il bando ha breve durata perché vorremmo erogare i buoni prima di Natale, affinché siano utili già durante il periodo delle feste - ha spiegato la sindaca, Valentina Ghio, al consiglio comunale -. Anche in quest'occasione abbiamo deciso di impostare un sistema che coinvolge tutto il tessuto commerciale cittadino, creando un circuito virtuoso per cui i buoni consegnati ai cittadini diventano anche un sostegno a beneficio degli esercizi locali». Venerdì 4 dicembre si aggiungerà il "Bando affitti", finanziato per oltre 112 mila euro dalla Regione, per aiutare famiglie e cittadini a pagare l'affitto di casa. Resterà aperto sino all'8 gennaio 2021. Il servizio di consulenza telefonica sarà fornito da lunedì al venerdì, dalle 9 alle 11, e da un operatore nella sala Riccio del Comune, previo appuntamento al numero 0185/478300. Dal 4 al 30 dicembre sarà aperto anche il "Bando per le bollette riscaldamento e biglietti del trasporto pubblico", rivolto agli anziani over 65 con Isee inferiore a 8.159 euro. In questo caso, le domande potranno essere inviate via mail a ufficio.protocollo@comune.sestri-levante.ge.it o con raccomandata A/R o a mano all'assistente sociale previo appuntamento. Entro il 30 dicembre, infine, arriverà anche il "Bando per il sostegno dei nuclei familiari", che hanno avuto una riduzione del reddito a causa della pandemia. Le risorse erogate potranno essere usate per le spese di casa, la didattica a distanza e altre spese necessarie. Del pacchetto fanno parte anche il sostegno alle attività economiche e all'associazionismo culturale e sportivo. Per loro arriverà un avviso specifico entro la fine dell'anno. Le ultime due misure riguardano, da un lato, il sostegno alle nuove povertà, con i fondi straordinari erogati al Centro di distribuzione alimentare e alla Tavola di San Francesco dei Frati Cappuccini, e, dall'altro, la consegna di 400 kit destinati ai disabili e agli anziani con particolari fragilità seguiti dal Comune. Ciascun kit conterrà un saturimetro, mascherine Ffp2, igienizzante per le mani: «Li consegneremo prima di Natale, in collaborazione con i centri anziani e le associazioni di quartiere - annuncia Ghio -. Con questa iniziativa cerchiamo di dare un segnale agli anziani soli. La consegna, infatti, sarà anche un momento di incontro e monitoraggio delle persone sole». Parte dei fondi del governo sono stati infine utilizzati a supporto dell'Asl: sia mettendo a disposizione 20 camere, all'interno di una struttura ricettiva, per il personale dei reparti Covid; sia facendosi carico dell'allestimento della tensostruttura per il servizio "drive through". --