scarica l'app
MENU
Chiudi
25/12/2020

Doppio bando Anas: nell’Isola 135 milioni per gallerie e strade

La Nuova Sardegna

I fondi destinati a interventi di manutenzione programmata Le imprese dovranno presentare offerte entro il 18 gennaio lavori pubblici
SASSARIL'Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale due bandi per un valore complessivo di oltre 1,5 miliardi di euro per la manutenzione programmata della rete. In tutto arriveranno in Sardegna 135 milioni. Nel dettaglio, sul bando per lavori di manutenzione programmata per il risanamento strutturale e impiantistico delle gallerie 65 milioni (lotti 17 e 18). Per il bando per lavori di manutenzione programmata sul corpo stradale, è invece stato programmato un importo pari a 70 milioni di euro (lotti 4 e 5).I bandi dell'Anas hanno un valore complessivo di oltre 1,5 miliardi di euro per la manutenzione programmata della rete. In particolare un bando di gara relativo a accordi quadro quadriennali, del valore complessivo di 640 milioni di euro, per l'esecuzione di lavori di manutenzione programmata per il risanamento strutturale e impiantistico delle gallerie, suddiviso in 18 lotti e un bando di gara, del valore complessivo di 880 milioni di euro suddiviso in 23 lotti, relativo ad altrettanti accordi quadro quadriennali, per l'esecuzione di lavori di manutenzione programmata, lungo la sede stradale e sulle relative pertinenze. Per questi ultimi si tratta in particolare di interventi per sistemazioni di dissesti idrogeologici e idraulici, riqualificazione profonda delle pavimentazioni, razionalizzazione di intersezioni stradali anche a raso, installazione di barriere di sicurezza. «La manutenzione programmata - ha dichiarato l'amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini - sulla quale siamo fortemente impegnati, ha una duplice valenza. Innalza i livelli di comfort di guida e sicurezza, potenziando la capacità trasportistica, senza consumare territorio, con basso impatto ambientale».Secondo l'amministratore di Anas l'intervento «rappresenta inoltre una rilevante occasione di rilancio economico, prioritario in questa delicata fase, con un immediato impatto sul Pil, mediante il rapido impiego di notevoli risorse umane e materiali che consentono importanti incrementi dei fatturati per i cantieri». Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it, pena esclusione, entro mezzogiorno del 18 gennaio 2021.